BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIVORZIO E ANIMALI/ Il cane resta con me? Ecco l'accordo prematrimoniale

Cani, divorzio e pre-puts. Gli animali stanno diventando il nucleo delle lotte di custodia tra le coppie che divorziano. Si tratta di coppie senza figli. Si fanno pure gli accordi pre-pups

foto: Infophoto foto: Infophoto

Cani, divorzio e "pre-puts". In assenza di figli, gli animali spesso diventano il nucleo delle lotte di custodia tra le coppie che si separano. Un giudice, fa sapere il sito First Things, ha detto che "le persone che amano i loro cani li amano quasi sempre per sempre. Ma con i tassi di divorzio a livelli record, lo stesso non si può dire per coloro che si sposano”. E chi si sposa è prudente: si spingono infatti a includere gli animali in un accordo prematrimoniale, chiamato “pre-pups”. In ambito giudiziario l’affidamento del cane o del gatto non viene deciso come una proprietà, ma seguendo gli interessi dell’animale. In pratica si sceglie il padroncino migliore per gli amici a quattro zampe. Le informazioni di questo tipo possono diventare di dominio pubblico: come resistere all’umiliazione di essere un pessimo padrone rispetto al coniuge? Anche senza il trauma di una rottura, l’animale domestico viene viziato dai “genitori”, che fanno sempre quello che pensano sia meglio per il loro animale. Da qui la scelta di cibo per animali sofisticato, a volte non badando alla qualità, ma all’etichetta accattivante. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.