BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONCORDIA/ Lezione di Schettino alla Sapienza: deferito il prof che lo invitò

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

foto: Infophoto  foto: Infophoto

CONCORDIA, LEZIONE DI SCHETTINO ALLA SAPIENZA - Vincenzo Mastronardi, il docente della Sapienza che ha invitato Schettino a tenere una lezione, è stato deferito al Comitato Etico "perché ne valuti i profili, anche ai fini disciplinari". Lo ha fatto sapere il rettore dell'ateneo romano, Luigi Frati: "La partecipazione di Schettino è stata una iniziativa autonoma ed indegna di un docente, con la libertà accademica che non può essere irresponsabilità. La Sapienza prende le distanze dal così grave episodio, lo condanna fermamente, e deferisce immediatamente il professor Mastronardi al Comitato etico, perché ne valuti i profili, anche ai fini disciplinari". Il professore si è invece difeso, dicendo che "il master risale a luglio e non aveva come cornice un'aula universitaria ma il Circolo aeronautico della Casa dell'Aviatore". Osservando la locandina dell'evento, però, la carta intestata è proprio quella della Sapienza: "Sì c'è il logo della Sapienza - ha spiegato Mastronardi - ma perché è la carta che uso io per promuovere i corsi. L'università non c'entra niente".

CONCORDIA, LEZIONE DI SCHETTINO ALLA SAPIENZA - Una lezione su come gestire il panico. A tenerla, presso la cattedra di psicopatologia forense della facoltà di Medicina della Sapienza di Roma, è Francesco Schettino, l’ex comandante della Costa Concordia. "Sono qui perché sono un esperto, ho navigato in tutti i mari del mondo e so cosa comportarsi e come reagire", ha  detto. Come riportato da "La Nazione", Schettino avrebbe tenuto una lezione di quasi due ore, parlando della gestione del panico e prendendo come spunto proprio il disastro della Concordia. Naufragio che è stato ricostruito dall’ingegner Ivan Padano in 3D. "Ho viaggiato in tutti i mari del mondo - ha spiegato Schettino-. So come ci si comporta in casi del genere, come bisogna reagire quando ci sono equipaggi di etnie diverse". Durante la lezione, l'ex comandante ha detto di aver fatto in modo che la tragedia di quella notte fosse anche peggiore, paragonando il disastro all’attacco dell’11 settembre, ovvero l’attentato alle Torri Gemelle. La presenza di Schettino alla Sapienza ha sollevato diverse polemiche: anche lo stesso rettore dell’ateneo romano, Luigi Frati, ha definito la lectio magistralis di Schettino una "iniziativa autonoma e indegna presa da un docente".

(Serena Marotta)

< br/>
© Riproduzione Riservata.
 

COMMENTI
06/08/2014 - Schettino vs Benedetto XVI (Flavio Dal Corso)

Nessuno, per quanto io ho letto, ha ricordato che La Sapienza è la stessa università che ha rifiutato la presenza di Benedetto XVI, nel 2008. Eppure la presenza di Schettino era programmata e pubblicizzata. Nessuno che abbia eccepito l'inopportunità della cosa? Ora, ad un mese dall'evento, tutti a stracciarsi le vesti. Il preside: "iniziativa indegna". Il ministro: "cosa sconcertante". Eppure, per un mese, tutti zitti, allineati e coperti, sperando che la cosa restasse nascosta. Per la lectio magistralis di Benedetto XVI è bastato il dissenso di un docente per raccogliere decine di adesioni ed un gruppetto di studenti estremisti, sufficientemente scalmanati da spingere il Viminale a sconsigliare al Papa la visita all'università. Evidentemente dentro La Sapienza ci sono molti che ritengono Schettino meglio di Benedetto XVI.