BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

MADRE GIOVANNINA FRANCHI/ Chi è la nuova beata della diocesi di Como

Verrà celebrata domani la beatificazione di Madre Giovannina Franchi, nella cattedrale di Como. La religiosa morì di vaiolo curando i poveri e i malati della città lombarda

Madre Giovannina FranchiMadre Giovannina Franchi

Domani 20 settembre alle ore 10 nella cattedrale di Como si celebrerà la beatificazione di Madre Giovannina Franchi, fondatrice della Congregazione delle suore infermiere dell'Addolorata, alla presenza del cardinale Angelo Amato prefetto della congregazione delle cause dei santi e del vescovo monsignor Coletti.

Giovannina Franchi, nata nel 1807 e morta nel 1872, cresce nell'educandato delle suore della Visitazione. L'uomo con cui però doveva sposarsi muore improvvisamente cosa che la spinge a rimeditare la sua intera vita. A 46 anni apre una Pia casa nel centro di Como per accogliere i poveri e i diseredati. Giovannina Franchi si adopera aiutando e curando i tanti poveri e malati della zona del porto tanto da morire a causa del vaiolo nero preso stando insieme a loro. La causa di beatificazione è cominciata esattamente venti anni fa, partita dall'allora vescovo di Como Alessandro Maggiolini. Benedetto XVI nel dicembre 2012 ha riconosciute le sue virtù eroiche e Papa Francesco ha autorizzato la beatificazione. C'è infatti una guarigione definita miracolosa perché senza cause scientifiche di una neonata accaduta nel 1981. Una bimba dopo cinque eroe di asfissia e dopo che era già stato firmato il documento di decesso, tornò alla vita senza danni neurologici. Durante questa situazione una suora aveva invocato l'intercessione di madre Giovannina che in quello stesso ospedale di Como aveva operato insieme alle sue suore infermiere invitando a pregarla insieme ai familiari della bambina e alcuni infermieri. 

© Riproduzione Riservata.