BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FEMMINICIDIO/ Brescia e Viterbo, due donne uccise a coltellate forse dai mariti

Una donna uccisa in provincia di Brescia una seconda in provincia di Viterbo. In emtrambi i casi si sospetta dei relativi compagni, ecco di cosa si tratta in questa news

Immagine di archivio Immagine di archivio

Due casi di femminicidio in poche ore. Daniela Bani, 30 anni di età, è stata trovata morta dalla madre nel suo appartamento di Palazzolo sull'Oglio in provincia di Brescia. La donna è stata uccisa a coltellate e i sospetti sono andati subito sul marito, un tunisino di cui si sono perse le tracce. L'uomo, secondo quanto riferiscono gli inquirenti, aveva comprato nei giorni scorsi un biglietto aereo per la Tunisia e avrebbe pensato e organizzato l'omicidio in modo premeditato. Ieri mattina avrebbe portato i figli della coppia a un suo connazionale poi sarebbe tornato a casa per ucciderla e quindi fuggire. Un altro caso analogo si registra invece in provincia di Viterbo, a Canino, dove anche qui una donna, di 47 anni, è stata trovata morta uccisa anche lei a coltellate. Il presunto colpevole è già stato arrestato: si tratta del convivente, un contadino di 40 anni che in passato aveva mostrato grande gelosia nei confronti della donna. L'avrebbe uccisa dopo l'ennesimo litigio con un coltello da cucina. Lui stesso ha chiamato i soccorsi ma la donna, di origini romene, è morto durante il trasporto in ospedale. 

© Riproduzione Riservata.