BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROSTITUZIONE/ Pomezia, multa da 166 euro per chi parla con le lucciole: l'ordinanza del sindaco grillino

Multa da 166 euro per chiunque abbia un qualsiasi contatto con una prostituta, anche solo per chiedere informazioni. Lo ha deciso Fabio Fucci, sindaco del MoVimento 5 Stelle di Pomezia

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Multa da 166 euro per chiunque abbia un qualsiasi contatto con una prostituta. Non solo è vietato concordare prestazioni sessuali a pagamento con le lucciole, ma anche "intrattenersi, anche solo per chiedere informazioni". Lo ha deciso Fabio Fucci, sindaco del MoVimento 5 Stelle di Pomezia, firmando l'ordinanza di contrasto alla prostituzione su strada e a tutela della sicurezza urbana. Se l'interessato è a bordo di un veicolo, recita il testo, la violazione si concretizza "con la semplice fermata al fine di contattare il soggetto dedito al meretricio". Anche consentire la salita sul proprio veicolo di una prostituta costituisce conferma palese dell'avvenuta violazione all'ordinanza, ma è anche vietato "assumere atteggiamenti, modalità comportamentali ovvero indossare abbigliamenti che manifestino inequivocabilmente l'intenzione di adescare o esercitare l'attività di meretricio". Fucci ha spiegato che l'ordinanza si è resa necessaria "sia per gli effetti devastanti degli episodi criminali legati allo sfruttamento della prostituzione, anche minorile, che si verificano sul territorio comunale, sia per la sicurezza della circolazione stradale e sull'incolumità pubblica, visti i comportamenti imprudenti e imprevedibili di quanti, alla guida dei propri veicoli, sono alla ricerca di prestazioni sessuali a pagamento".

© Riproduzione Riservata.