BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ Il 26 settembre si festeggiano i santi Cosma e Damiano

foto: Infophotofoto: Infophoto

Il culto della loro memoria cominciò a diffondersi subito dopo la loro morte: sul luogo in cui vennero sepolti, nel 565 l'imperatore Giustiniano, che era loro molto devoto, volle che nella città di Ciro, dove erano stati tumulati, venisse eretta una basilica in loro onore. Le reliquie dei santi taumaturghi vennero ben presto diffuse in tutti i luoghi in cui essi venivano venerati, per compiere ancora le miracolose guarigioni che erano soliti garantire in vita: in Italia tali reliquie furono traslate nel 528 per volontà di papa Felice IV a Roma, dove poi sorse la Basilica dei Santi Cosma e Damiano. Oggi, i santi Cosma e Damiano sono i protettori di numerose città della penisola, specie a Bitonto, in Puglia, dove sono conservate le reliquie delle loro braccia. Qui vengono festeggiati ben due volte, il 26 settembre e poi di nuovo in ottobre. Vengono portate in solenne processione le due statue che raffigurano i santi medici, considerate sacre a loro volta, in quanto molte persone hanno affermato di aver visto i due uomini effigiati in quelle statue in sogno, mentre venivano guariti da un male.

© Riproduzione Riservata.