BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VULCANELLO/ Esplosione in provincia di Agrigento: morta bambina. Gas e fango: ecco cos'è una maccaluba

Tragedia all’interno della riserva naturale di Macalube d’Aragona, in provincia di Agrigento. Attorno le 12.30 è esploso un “vulcanello freddo” uccidendo una bambina di 7 anni 

Riserva naturale integrale Macalube di Aragona Riserva naturale integrale Macalube di Aragona

Cosa sono i vulcanelli? Le maccalube, dall’arabo maqlùb "terra che si rivolta" sono un esempio del fenomeno geologico del "vulcanesimo sedimentario" dovuto alla presenza di terreni argillosi poco consistenti, intercalati da livelli di acqua salmastra, che sovrastano bolle di gas metano sottoposto a pressione. Il gas, attraverso discontinuità del terreno, affiora in superficie, trascinando con sé sedimenti argillosi e acqua salata che danno luogo a un cono di fango la cui sommità è del tutto simile a un cratere vulcanico. A volte, come in questo caso, il fenomeno assume carattere esplosivo, con espulsione di materiale argilloso misto a gas e acqua scagliato a notevole altezza.

Tragedia all’interno della riserva naturale di Macalube d’Aragona, in provincia di Agrigento. Attorno le 12.30 è esploso un “vulcanello freddo” uccidendo una bambina di 7 anni di una famiglia di Joppolo Gancaxio, in gita al sito. Prima il fragore e poi l’eruzione di gas e fango: disperso il fratello, mentre il padre (un carabiniere) è stato soccorso ed è salvo: ora sta collaborando alla ricerca del piccolo insieme ai militari, la polizia e la protezione civile, coadiuvati anche dai cani soccorritori. La famiglia era a Macalube proprio per festeggiare il nono compleanno del bambino scomparso nell’ammasso di fango e detriti: il bimbo aveva chiesto ai suoi genitori di essere portato tra i vulcanelli. Le forze dell'ordine stanno cercando di capire se vi siano altre persone disperse controllando le targhe delle auto che sono posteggiate nel parcheggio di accesso alla riserva gestita da Legambiente. 

© Riproduzione Riservata.