BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Festa dei nonni / L'omelia di Papa Francesco sugli anziani (28 Settembre 2014)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

PAPA FRANCESCO: FESTA DEI NONNI E L'INCONTRO CON GLI ANZIANI DI TUTTO IL MONDO - Migliaia di persone hanno affollato oggi piazza San Pietro a Roma per l’incontro del Papa con gli anziani e i nonni del mondo. Ha partecipato alla grande festa anche il papa emerito Benedetto XVI, mentre Andrea Bocelli ha intonato "Con te partirò" sul sagrato della Basilica. "Vi ringrazio di essere venuti così numerosi - ha detto Bergoglio - E grazie della festosa accoglienza: oggi è la vostra festa, la nostra festa! Ringrazio Mons. Paglia e tutti quelli che l’hanno preparata. Anche ringrazio specialmente la presenza del Papa Emerito Benedetto XVI. Io ho detto tante volte che mi piaceva tanto che lui abitasse qui in Vaticano, perché era come avere il nonno saggio a casa. Grazie!". CLICCA QUI PER LEGGERE IL TESTO INTEGRALE DELL'OMELIA DI PAPA FRANCESCO

DIRETTA STREAMING, MESSA E ANGELUS DI PAPA FRANCESCO, OGGI 28 SETTEMBRE 2014 – Papa Francesco sarà anche oggi, domenica 28 settembre 2014, in piazza San Pietro a Roma dove alle 10.30 celebrerà la Santa Messa sul Sagrato della Basilica Vaticana, seguita come sempre dalla preghiera dell’Angelus. Prima della Messa, invece, il Santo Padre incontrerà gli anziani e i nonni di tutto il mondo: l’evento, organizzato dal Pontificio Consiglio per la Famiglia, è intitolato “La benedizione della lunga vita” e prevede l’apertura della piazza alle 7.30 e alle 9.00 l’inizio della giornata di festa. “La giornata parte dal presupposto che l’anzianità non è un naufragio ma una vocazione – ha detto il presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, mons. Vincenzo Paglia - Grazie a Dio si sono allungati gli anni di vita ma, d’altro canto, su questo tema, non è stata sviluppata una riflessione adeguata. Non esiste né nella politica né nell’economia, né tantomeno nella cultura. A mio avviso quindi noi dovremmo, attraverso questa giornata, richiamare l’attenzione di tutti sull’importanza di questo tempo dell’esistenza umana”. Sottolineando che gli anziani non sono solo oggetto di attenzione o di cura, ma che essi stessi sono anche soggetto di una nuova prospettiva di vita, “va ripensata la loro vecchiaia, va ripensato il loro impegno nel mondo e nella Chiesa – ha aggiunto mons. Paglia - E anche della Chiesa nei loro confronti. Faccio un esempio: a parte i compiti tradizionali di trasmettere la fede e di aiutare i genitori ce ne sono altri ugualmente importanti da approfondire, come quello di pregare e di comunicare il Vangelo – riecheggiando in questo Anna, la profetessa. Sempre legata alla vecchiaia c’è poi, oltre a tutti gli aspetti civili – conclude mons. Paglia - una cultura che gli anziani possono trasmettere, particolarmente attenta a non concepire l’indebolimento della vita come la tragedia finale ma come una testimonianza di speranza nell’aldilà" (scorri l'articolo fino in fondo alla pagina per il video).

GUARDA IL VIDEO DELLA MESSA E DELL'ANGELUS


  PAG. SUCC. >