BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ORRORE A COSENZA/ Lasciano morire un neonato per truffare l'assicurazione: arrestata anche la madre

Pubblicazione:giovedì 22 gennaio 2015

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Hanno lasciato morire un bimbo nato prematuramente solo per truffare l’assicurazione. E’ accaduto a Corigliano Calabro (Cosenza) dove sono finite in manette quattro persone, tra cui la madre del piccolo, un medico dell’ospedale locale e altre due persone. La donna, 37 anni, ha prima simulato un incidente stradale e si è recata al pronto soccorso spiegando che il sinistro le avrebbe provocato la nascita prematura del bimbo. In realtà il parto sarebbe stato indotto con la complicità della stessa donna e di alcuni medici: una volta arrivato in ospedale il piccolo era ancora vivo, ma è stato lasciato morire per riscuotere l'indennizzo che le persone arrestate avrebbero poi diviso tra loro. Questa tragica vicenda è solo una delle tante emerse dall'inchiesta "Medical Market" condotta dalla Polizia e dalla Guardia di Finanza di Cosenza che hanno eseguito sette misure cautelari e iscritto 144 persone nel registro degli indagati per truffa e altri reati.



© Riproduzione Riservata.