BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INTEGRAZIONE (?) / A Pontedera nasce una bimba: la chiamano Jihad

Pubblicazione:

foto:Infophoto  foto:Infophoto

NASCE UNA BIMBA: LA CHIAMANO JIHAD - Tra i nomi dati ai figli di stranieri residenti in Italia, a Pontedera, c’è anche Jihad, che tradotto vuol significare “colei che lotta”. Anche se nell’uso giornalistico il termine ci fa pensare alla guerra santa, alla lotta armata musulmana. Ne parla oggi il quotidiano La Nazione. Ma circa i nomi dati ai nascituri che dice la legge italiana? Non esiste una legislazione a riguardo. L’unico divieto imposto è quello di non dare nomi ridicoli o vergognosi. Prevede, inoltre, che i nomi stranieri siano scritti con lettere dell’alfabeto italiano, incluse le lettere: J, K, X, Y, W. Ne consegue che Jihad è nel rispetto della legge. «In realtà – chiarisce l’imam Abu Zakaria, responsabile dell’istituto culturale islamico toscano di Santa Croce sull’Arno – è un nome piuttosto comune che non ha niente a che fare con tutte le tumultuose vicende che stanno attraversando il mondo oggi». «Il significato del nome femminile Jihad – aggiunge l’iman – è ‘lottare’. Lottare contro le difficoltà. Lottare contro il male e contro il desiderio proibito». Un nome, insomma, che non racchiuderebbe nessuna provocazione. Sarà vero? (Serena Marotta) 



© Riproduzione Riservata.