BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LORIS STIVAL/ Veronica Panarello in carcere, parla la vicina di casa: hanno litigato anche la sera prima dell'omicidio

C’è una nuova testimonianza che potrebbe compromettere la situazione di Veronica Panarello, madre del piccolo Loris Stival ucciso a Santa Croce di Camerina il 29 novembre scorso

foto:Infophoto foto:Infophoto

Emergono nuovi dettagli dalla testimonianza della vicina di casa della famiglia Stival, la stessa donna che avrebbe visto Veronica Panarello, la madre del piccolo accusata di omicidio, lavare i panni di suo figlio la mattina della tragedia. La dirimpettaia, nonostante abbia già descritto Veronica come una mamma attenta e premurosa, avrebbe aggiunto di aver sentito litigare spesso la madre e il figlio, anche la sera prima dell’omicidio: “Loris torna qui che non ti faccio niente”, avrebbe gridato Veronica. La testimonianza della donna è adesso al vaglio degli inquirenti e non è chiaro se quanto raccontato possa essere utile per le indagini.

Nuova testimonianza nel caso dell'omicidio di Loris Stival, il bimbo di otto anni ucciso a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, la mattina del 29 novembre scorso. Come riportato dal settimanale "Giallo", una vicina di casa della famiglia Stival avrebbe dichiarato agli investigatori di aver visto Veronica Panarello, la madre del piccolo accusata di omicidio, fare le pulizie e stendere la biancheria, tra cui un paio di pantaloni e degli slip che potrebbero essere di Loris. La donna però non ricorda bene l’orario in cui ha visto Veronica stendere il bucato, ma sarebbe comunque accaduto dopo le nove. Proseguono intanto le indagini: nelle ultime ore sono stati ascoltati il padre di Loris, Davide Stival, e la zia del bambino, Antonella: il suo avvocato ha di recente smentito la notizia secondo la quale la donna avrebbe percepito denaro per le interviste rilasciate in tv. (Serena Marotta) 

© Riproduzione Riservata.