BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SUORA-MAMMA / La novizia tiene il bimbo, subì violenza in Africa. Il nome? "Miracolo di Dio"

Pubblicazione:domenica 25 gennaio 2015

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

E’ stata violentata in Africa, appena prima di arrivare in Italia presso il convento di clausura a San Severino Marche. Sapeva di essere incinta di qualche settimana, ma non ha voluto dire niente finché domenica scorsa ha messo al mondo un maschietto che ha già riconosciuto come suo figlio. E’ questa la verità raccontata dalla donna di origini africane che si era presentata sette giorni fa al pronto soccorso vestita da suora lamentando dolori al ventre: qualche ora dopo ha partorito e giovedì è potuta tornare all’interno della comunità dello Smac, le Sorelle missionarie dell’amore di Cristo. Suo figlio si chiamerà Irakoze, cioè "Miracolo di Dio". La donna africana non è una suora, ma una aspirante novizia arrivata presso la struttura marchigiana nel maggio scorso. Adesso comincerà una nuova vita con suo figlio, ma le suore dello Smac hanno già assicurato che si prenderanno cura di loro.



© Riproduzione Riservata.