BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PICCOLO COCO'/ Tradito, ucciso e bruciato: a Erode può "rispondere" solo Dio

Pubblicazione:

Nicola Campolongo (Immagine dal web)  Nicola Campolongo (Immagine dal web)

Quanti sono però oggi, quanti nel corso degli anni i bambini disprezzati nelle stragi di vecchi e nuovi Erode, uccisi ancora informi nel seno della madre, abusati dai vizi dei grandi, adoperati come arma di ricatto nelle contese famigliari. Per questo un piccolo di tre anni diventa l'immagine dell'inermità di tanti altri, vittime in maniera diversa della violenza che intride il mondo.

Se essa viene dimenticata troppo spesso o taciuta, anche la gioia di Gesù risorto sembra svanire al di là delle nubi. Resta il dolore, resta l'indignazione. Ma è troppo poco per il povero cuore dell'uomo, che vorrebbe invece essere lieto nella tristezza, che vorrebbe vedere Cocò giocare al sicuro, ora, sotto lo sguardo di Dio.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
13/10/2015 - La paura non toglie l'amore neanche in terra (claudia mazzola)

Io credo che Cocò ed il suo nonno Giuseppe stanno in pace in Paradiso insieme ed abbracciati, come lo erano in questo mondo.