BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANTIQUARIATO/ All'estero con libri di più di cinquant'anni: quattro anni di carcere

Pubblicazione:martedì 27 ottobre 2015

Immagine di archivio Immagine di archivio

Il consiglio è: non portatevi mai all'estero un libro che abbia più di cinquant'anni. Se lo fate rischiate anche quattro anni di carcere. Per cui tutti i libri accumulati dai nostri genitori e nonni, magari un po' conciati ma sempre leggibili, vanno ben tenuti sotto chiave a casa. Il danno è ovviamente tutto a carico di chi fa l'antiquario, perché tutti noi prima di partire per un viaggio all'estero comprima magari l'ultima novità all'edicola o nelle librerie dell'aeroporto. Sta di fatto che dallo scorso 4 agosto una legge approvata in parlamento ha tolto alle regioni la tutela sui beni librari senza indicare chi ne è responsabile. Senatori e deputati votando non si sono accorti di questo piccolo particolare. Prima ci voleva apposita richiesta per portare un libro antico fuori dell'Italia, anche giustamente perché in molti casi si tratta di opere dall'alto valore economico e si otteneva nel giro di un paio di mesi il permesso. Con la nuova legge non si possono neanche più importare libri dall'estero che abbiano più di cinquant'anni. Il settore dei librai d'antiquariato sta protestando, ma nessuno neanche il ministero della cultura al momento risponde. 



© Riproduzione Riservata.