BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOZZE GAY/ Il Consiglio di Stato boccia le trascrizioni dei sindaci: illegittime

Pubblicazione:

Nozze gay a Roma  Nozze gay a Roma

Manca la diversità fra i sessi, ragione per cui, dice il Consiglio di Stato in apposita sentenza, i matrimoni tra coppie omosessuali registrati all'estero non possono essere trascritti in Italia, come invece hanno fatto molti sindaci in passato. Manca, si legge ancora nella sentenza, "un requisito ontologico", appunto la diversità tra i sessi come prevede la legge e se l'Italia vuole riconoscere tali unioni, si legge fra le righe, allora ne introduca il principio legale. Ecco le parole usate: il matrimonio gay "è privo dell’indefettibile condizione della diversità di sesso fra i nubendi (sposi, ndr)". E ancora:  "La diversità uomo-donna è la connotazione ontologica del rito matrimoniale". Dicono ancora i giudici che il primo dovere del funzionario comunale che procede al rito delle nozze è verificare che le persone che si stanno sposando siano di sesso differente: "Il corretto esercizio della potestà  impedisce all’ufficiale dello Stato civile la trascrizione di matrimoni omosessuali celebrati all’estero". Dunque tutti i matrimoni trascritti fino a oggi sono nulli e nessuno potrà più farne altri. Inoltre non serve neppure fare appello ai trattati internazionali: "Non appare in definitiva configurabile allo stato del diritto convenzionale europeo e sovranazionale un diritto fondamentale al matrimonio omosessuale".



© Riproduzione Riservata.