BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ALLERTA METEO / Allarme maltempo in Campania e in tutto il sud Italia: nubifragi e 60mm di pioggia nel Cilento e a Napoli (oggi, 29 ottobre 2015)

Allerta meteo, previsti forti temporali e molta pioggia in Toscana nella giornata del 29 ottobre 2015 soprattutto nella costa di Livorno e nelle città della provincia di Siena

Maltempo (Infophoto)Maltempo (Infophoto)

Il maltempo ha lasciato definitivamente il centro Italia quasi interamente, e si sta dirigendo al Sud, come visto nelle precedenti allerte meteo, dove già da qualche ora sono in atto nubifragi, forti temporali e bombe d'acqua in quasi tutte le regioni meridionali. Un vero e proprio vortice ionico si è adagiato sul Sud colpendo in modo particolare Campania, Molise, Basilicata e Puglia ma la Calabria e la Sicilia verranno prese nelle prossime ore con un'allerta meteo che durerà per tutto il weekend. Sui settori della Campania, come spesso accade la regione più colpita, si registrano punte massime di 60mm di pioggia con forti temporali segnalati anche tra le zone del Taratino e nel Salento, mentre nei settori del Molise non sono mancate anche rapide ma molti ingenti grandinate. Un anticipo di inverno con continui peggioramenti del tempo che stanno funestando zone già colpite nelle scorse settimane da alluvioni e allagamenti.

La Toscana è definitivamente fuori dall'occhio del ciclone per il maltempo di oggi, anche se l'allerta meteo non lascia assolutamente l'Italia visto che in questo momento sta piovendo in quasi tutto il centro-sud e per i prossimi giorni le regioni meridionali saranno attraversate da piogge, temporali e nubifragi che non faranno certo bene alle zone già alluvionate nei giorni scorsi, come il Beneventano e il Cilento, ma anche la Sicilia, la Puglia e la Calabria. Intanto è la Campania ad essere notevolmente sotto l'occhio del ciclone in queste ore, con Napoli e Salerno che da questa mattina sono alle prese con strade e quartieri allagate. Il sindaco di Baronissi, nella Valle dell'Irno, ha chiuso le scuole e consiglia di evitare di uscire addirittura di casa. Violento nubifragio sull'intera valle Caudina e sulla città di Benevento incombe l'incubo per la terza alluvione nel giro di due settimane, sarebbe davvero troppo per questa popolazione già sotto forti disagi. Addirittura nella zona della Valle Telesina ci sono state varie piccole frane e smottamenti che hanno reso molto complesso il traffico locale.

Per una volta una buona notizia in un bollettino del genere: l'allerta meteo in Toscana per decisione della Protezione Civile e ovviamente per la decisione delle condizioni del tempo, finisce dopo due giorni di disagi fortissimi per allagamenti e forti nubifragi in tutto il Livornese, tra Piombino e Follonica rimaste sono la pioggia e anche il fango. Rimangono deboli precipitazioni in Appennino e nelle zone centromeridionali della regione toscana, ma l'allarme del maltempo sembra davvero essere terminata per questa settimana, lasciando una forte conta dei danni specie nelle zone attorno a Piiombino dove numerosi persone sono state salvate dai sommozzatori con i gommoni. Non ci sono vittime né feriti e questa è una buona notizia, ma le condizioni degli abitati e dei negozi rimane davvero critica: la Campania invece come stiamo raccontando da qualche ora è stata svegliata da una violenta scossa di acqua e pioggia, con la Valle Caudina e il Beneventano ancora sotto l'occhio del ciclone. Il Sannio torna a preoccupare con Benevento che di nuovo pensa a limitare i danni già ingenti delle scorse settimane. I prossimi aggiornamenti nei bollettini delle prossime ore.

Il maltempo non si ferma in questa prima parte della mattina: una nuova ondata di piogge ha fatto estendere l'allerta meteo della Protezione Civile a Toscana, Campania e nelle prossime ore e giorni anche in Sicilia. L'intero livornese è sotto allagamenti in varie zone, con il fiume Cornia che ha superato il livello di attenzione, anche se non dovrebbero esserci ulteriori problemi di quelli già evidenziati finora. Anche il fiume Cecina è vicino all'esondazione ma per fortuna nelle ultime ore ha diminuito l'intensità della pioggia: Piombino intanto è del tutto allagata, con Livorno e Viareggio che segnalano molti disagi in scantinati e strade cittadine. Intanto in Campania la situazione non è delle migliori con Napoli e dintorni sotto nubifragi che hanno generato numerose chiusure della strade per allagamenti vari: ma anche Benevento, il Cilento e alcune zone nell'area vesuviana sono in allerta perché la pioggia non diminuisce ed è previsto un peggioramento nel primo pomeriggio. Ricordiamo che l'allerta della Protezione Civile per il maltempo di oggi è di carattere a criticità media, ovvero con bollino arancione in Toscana, Campania e alcune zone del Triveneto.

Torna il maltempo, torna l'allerta meteo in Campania, oltre che Toscana e altre zone del Triveneto, ma soprattuto ritorna la paura a Benevento e nelle zone già colpite due volte nelle scorse settimana. Altri possibili nubifragi e allagamenti nelle prossime ore per la città campana letteralmente vessata dalle condizioni meteorologiche in un momento in cui con estrema fatica si cerca di uscire dai disagi dei giorni scorsi. Il fango non è ancora tolto del tutto e oggi già potrebbe di nuovo peggiorare tutto: le previsioni non parlano di bombe d'acqua, ma solo di molta pioggia ma la zona essendo molto disagiata è sotto l'occhio d'allerta in queste ore. Il sindaco Fausto Pepe sollecita la forte osservanza da parte della popolazione cittadina di tutte le misure precauzionali suggerite nei dispositivi sindacali emessi a seguito degli eventi del 15 e del 19 ottobre scorsi. Dunque rimanere nei piani alti delle case ove possibile, e non sostare in zone già sotto pericolo. Chiusi ovviamente tutti i sottopassi cittadini fino a nuove disposizioni della Protezione Civile: insomma, il timore è davvero molto.

Torna la situazione critica per quanto riguardo l'allerta meteo in alcune parti d'Italia dopo una breve pausa di inizio settimana: piogge, nubifragi si stanno abbattendo in queste ore su Toscana e Campania prevalentemente ma dai prossimi giorni raggiungeranno anche Calabria e Sicilia con il maltempo che si allargherà in Italia. Partendo dalla situazione più complessa, andiamo in Toscana dove nella prima mattina di oggi, giovedì 29 ottobre 2015, si sono verificati una serie di allagamenti in alcune zone sotto temporali e nubifragi come Piombino e Populonia: la Val di Cornia in provincia di Livorno dunque è stata la più colpita, con una violenza della pioggia indicibile. Protezione Civile e Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire più volte per rinforzare alcune zone a riccio come Cecina, Follonica, Ghiaccioni fino a Baratti. Addirittura sono state inviate alcune squadre di sommozzatori per aiutare il trasferimento di alcune persone rimaste bloccate nell'acqua a Piombino e dintorni. Venturina e Capaggio, altre zone a rischio che le autorità stanno monitorando e nelle prossime ore ne sapremo di più sulle loro condizioni. Nel frattempo la Protezione Civile ha diramato dalla mezzanotte passata per tutta la giornata di oggi un'allerta meteo di grado critico, ovvero bollino arancione nelle zone di Napoli, Piana Campana, Area Vesuviana, Amalfi, Sorrento, Monti di Sarno e Cilento. Ancora loro, le zone che nelle scorse settimane sono state attraversate da enormi disagi tornano nell'occhio del ciclone. Nei prossimi bollettini vi terremo aggiornati anche su questa località colpite dal maltempo.

C'è grande preoccupazione per il maltempo in Toscana dove nelle ultime ore si sono riversate forti quantità di pioggia: una situazione di allerta meteo che proseguirà per tutta la giornata di oggi 29 ottobre ed è destinata a portare forti disagi nelle zone interessate. Soprattutto la costa tirrenica è interessata alla questione dato che a Livorno e provincia sono già caduti più di 230 mm di pioggia. Anche all'Isola d'Elba la situazione è problematica e le amministrazioni si stanno organizzando per evitare danni. Per ora l'allarme meteo è di colore arancione ma potrebbe peggiorare nel corso della giornata. Come riporta il centro funzionale di monitoraggio meteo della regione Toscana infatti: "una perturbazione è in transito sulla Toscana. In serata e durante la notte il passaggio del fronte freddo determinerà una intensificazione delle precipitazioni con temporali a partire dalla costa. Giovedì, nuova intensificazione dei fenomeni (anche a carattere temporalesco di forte intensità) a partire dalle zone di nord-ovest e dalla costa centro-settentrionale, in trasferimento durante la notte alle zone interne. Nel corso della mattinata di domani, Giovedì, e fino al primo pomeriggio, possibilità di rovesci e temporali sparsi anche di forte intensità sull'Arcipelago, sulla costa centro-meridionale, nel grossetano e nel basso senese" per questo le autorità consigliano di rimanere in casa nelle zone della Toscana dove c'è l'allerta meteo.

© Riproduzione Riservata.