BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UCCISA A COLTELLATE/ Ventenne vittima di stalking, confessa l'ex fidanzato: sono stato io

Pubblicazione:giovedì 8 ottobre 2015 - Ultimo aggiornamento:giovedì 8 ottobre 2015, 11.00

Immagine di archivio Immagine di archivio

L'ipotesi peggiore è dunque stata confermata. A uccidere Giordana di Stefano, vent'anni e mamma di una bambina di 4 anni e mezzo è stato l'ex convivente, anche padre della piccola, che l'ha reso orfana. Luca Priolo fermato a Milano ha confessato l'orribile omicidio. Era fuggito con la macchina della madre fino a Messina dove aveva preso un treno per Milano. La vittima in passato aveva fatto delle denunce per stalking, purtroppo non sono servite: due giorni fa l'ex l'ha massacrata a coltellate mentre erano nella sua macchina. Giordana era rimasta incinta a soli 15 anni di età, aveva lasciato la scuola per dedicarsi alla bambina, con il fidanzato un rapporto sempre tempestoso, si lasciavano e si rimettevano insieme di continuo. Nel 2013 Luca Priolo era entrato in casa della donna da una finestra, ed era stato denunciato per stalking. Poi un lungo conternzioso: lui vleva che lei ritirasse la denuncia perché cercava lavoro come guardia giurata.



© Riproduzione Riservata.