BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EUTANASIA LEGALE/ Jerry Brown, quando (anche) il cattolico dice sì al potere

Pubblicazione:

Jerry Brown in campagna elettorale (Infophoto)  Jerry Brown in campagna elettorale (Infophoto)

3. I primi cristiani tradussero quest'esperienza imponente in un giudizio molto semplice: il rispetto per le istituzioni romane e il senso del loro confine. Un esempio di tutto ciò giunge dalla Chiesa precostantiniana: Clemente Romano chiede con forza di pregare per l'Imperatore e per lo Stato, non si mette in opposizione ad essi, ma Tertulliano — ben prima del suo periodo "rigorista" e "montanista" — non ha dubbi nell'invitare i suoi fratelli a dire "no" a tutto quello che lo Stato chiedeva di "pagano", ad esempio, a coloro che partecipavano all'esercito. Il confine che i cristiani posero allo Stato si attestò quindi lungo la linea dell'idolatria: lo Stato è libero, può fare quello che crede nella suo potere legislativo, ma non può costringere un uomo ad adorare un Dio che non sia il suo. Nella libertà religiosa, insomma, essi trovarono il fondamento di ogni obiezione di coscienza che non implicava "cristianizzazione delle strutture", ma testimonianza pubblica, evidente, di un altro affetto, di un'altra consistenza, di un altro Dio.

L'obiezione di coscienza nasce proprio dal rifiuto dei cristiani verso ogni idolatria. I cristiani non si sono mai rifiutati di pagare le tasse, di partecipare alla vita sociale, militare e politica dell'Impero, ma non hanno mai adorato altri dei, né aderito a pratiche ambigue, equivoche, di compromesso. Oggi il potere, come l'impulso e il consenso, sono vere e proprie divinità che tentano di invadere la coscienza degli uomini chiedendo a loro precisi atti di ossequio e di fedeltà.

Jerry Brown, proprio per questo, doveva fermarsi. Anche se ciò gli fosse costato il potere, anche se ciò gli fosse costato il carcere, egli non doveva firmare. Poteva non farlo e non doveva. Esattamente come ciascuno può fermarsi davanti ad una carriera promettente, davanti ad un nuovo amore foriero di emozioni dopo una vita matrimoniale triste e annoiata e davanti alla tentazione di cercare e ricevere gli applausi del mondo intero se tutto questo comporta cedere all'idolatria, allontanare il cuore dal cuore di Dio. Ci sono momenti in cui viene fuori ciò che ciascuno ha di più caro e la realtà obbliga a scegliere. Jerry Brown non aveva il compito di rendere la California uno stato confessionale, ma aveva il compito — anche silenzioso come i martiri di Tibhirine — di salire sulla Croce, fino in fondo, fino a dire "Christianus sum". E invece, per paradosso — come succede a tutti quelli che hanno paura di morire moralmente ai loro idoli — ha permesso fisicamente la morte degli altri, la morte degli innocenti.

Perché, sovente, è proprio questo il prezzo che si paga quando quotidianamente si rinuncia a morire: la morte di coloro che ci illudiamo di salvare. E questo accade molto più frequentemente di quanto i giornali e i notiziari osino raccontarci.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
13/10/2015 - Papa Francesco (Roberto Graziotto)

Quello che desidererei sarebbe un compendio con un indice analitico preciso per temi di tutte le cose che ha detto papa Francesco (forse un giornalista a tempo pieno potrebbe fare questo servizio alla Chiesa universale) per far vedere che solo l'idea che papa Francesco approvi l'eutanasia è semplicemente calunnia.

 
09/10/2015 - Seguire la Madre Chiesa (Giuseppe Crippa)

Claudia, e se la permettesse Papa Francesco?

 
09/10/2015 - Grazie! (Roberto Graziotto)

So da una giovane medico che sia a Brussels che a Berlino è stata confrontata con il problema dell'eutanasia, in Germania, ancora non legale. Sono così molto grato a don Federico, che abbia messo a tema ciò che succede in California. Chiedo come "tesoro" lo stesso che aveva Gesù. Il Padre! Guardare tutto con gli occhi del Padre. Questo è cattolicesimo!

 
09/10/2015 - Seguire la Madre Chiesa (claudia mazzola)

Ecco, quando la Chiesa permetterà l'eutanasia legale, allora non saremo più cattolici.

 
09/10/2015 - CATTOLICI e cattolici (nicola mastronardi)

Oggi di CATTOLICI pronti a dare la vita per l'opera di un altro 10% di cattolici pronti a dare la loro vita all'idolatria o come dice lei al potere il 90%,voglio capire da lei, perché questo accade e cosa serve per diventare CATTOLICI.