BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRENI CANCELLATI / Calabria, ferrovia crollata: sospesa la circolazione per l’esondazione del Ferruzzano

Pubblicazione:domenica 1 novembre 2015

Ferrovia spezzata in Calabria Ferrovia spezzata in Calabria

TRENI CANCELLATTI, CALABRIA: FERROVIA CROLLATA, SOSPESA LA CIRCOLAZIONE PER L'ESONDAZIONE DEL FERRUZZANO - Ennesimo disastro dovuto al maltempo che ha spezzato letteralmente una parte di ferrovia in Calabria, nella zona del fiume Ferruzzano che nel Locride ha recato danni ingenti alla strada statale Ionica 106 ma soprattutto ha spazzato via un tratto della ferrovia tra Roccella Jonica e Palizzi, sulla linea che porta a Melito Porto Salvo. Un vero danno anche se per fortuna non risultano feriti al momento e in quel momento non stavano passando dei treni, davvero una fortuna questa frangente. Impressionanti le immagini con la linea ferrata sospesa nel vuoto e l'allagamento continuo del fiume esondato in maniera incredibile dopo l'ennesimo caso di Maltempo in questa regione nell'ultimo mese. Sul posto Vigili del fuoco che hanno incontrato i loro problemi ad arrivare a causa delle varie frane e smottamenti incontrate nel loro percorso. Interrotto anche il transito sulle strade di collegamento con l'abitato di Bruzzano Zeffiro, che al momento, risulta semi isolato. Nel frattempo i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e di una ditta esterna di manutenzione stanno monitorando l’evolversi della situazione e in particolare le condizioni di sicurezza per la percorribilità dei binari da parte dei treni. Per garantire la mobilita verso Reggio Calabria e Sicilia, Trenitalia è in costante raccordo con la Protezione Civile (impegnata anche nell’assistenza ai passeggeri), per attivare, con difficoltà per l’impraticabilità delle strade, servizi sostitutivi con autobus per consentire alla clientela in viaggio di raggiungere le destinazioni. Insomma, un'altra giornata drammatica ma con la fortuna di non avere per ora notizie peggiori dal punto di vista dei feriti, che ripetiamo sono nulli ad ora.



© Riproduzione Riservata.