BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTA MATILDE/ Santo del giorno, il 19 novembre si celebra Santa Matilde

Pubblicazione:giovedì 19 novembre 2015

(InfoPhoto) (InfoPhoto)

SANTA MATILDE. SANTO DEL GIORNO, IL 19 NOVEMBRE SI CELEBRA SANTA MATILDE - Il 19 novembre è il giorno dedicato alla celebrazione di Santa Matilde di Hackerborn, monaca di Helfta vissuta nel tredicesimo secolo. Santa Matilde nasce ad Helfta, in un castello della Sassonia, intorno al 1240. Fa parte di una famiglia tra le più nobili della Turingia. All'età di sette anni, visita il monastero di Rodersdorf con sua madre e decide di entrare a farvi parte, dopo aver ricevuto il consenso dei suoi genitori. Durante la sua opera quarantennale, la futura Santa viene apprezzata per l'umanità e l'operosità, trascorrendo buona parte della sua vita tra lettura e preghiera. È considerata come un esempio positivo tra le sue consorelle ed è anche maestra di musica. Stringe amicizia con Gertrude, alla quale decide di tramandare le proprie visioni mistiche. Dedica tutta la sua esistenza a Dio e accoglie nel suo monastero anche la beghina Santa Matilde, che trascorre gli ultimi suoi anni all'insegna della tranquillità. Si infligge una lunga serie di sofferenze fisiche con grande coraggio e devozione, per estirpare i misfatti compiuti dai peccatori. Dopo essersi spesso accusata per la sua tristezza e pigrizia, Santa Matilde vive la parte conclusiva della sua esistenza all'insegna del travaglio. Viene afflitta da una serie di dolorosi mal di testa, che la sottopongono ad un duro martirio insieme ad altri generi di malattie. Chiede aiuto alla Madonna per farle vivere una morte meno dolorosa e non farle sentire il distacco tra anima e corpo. Per ringraziarla, Santa Matilde le dedica la preghiera delle Tre Ave Maria, da recitare tutti i giorni e con il fine di venerare sempre la Santissima Trinità. Un mese dopo l'estrema unzione, il 19 novembre del 1299 Santa Matilde di Hackerborn muore e offre il suo cuore al Cristo. Durante la sua esistenza, Santa Matilde di Hackerborn ha scritto varie lettere indirizzate ad una matrona e ha ostentato uno stile molto personale ed interessante, intriso di fantasia e di umiltà. Le sue esperienze religiose vengono raccolte nel Liber specialis gratiae, dove sono descritte tutte le visioni da lei ricevute e i colloqui col Salvatore. Molto importanti sono anche le preghiere dedicate al Cuore di Maria e al Sacro Cuore di Gesù. La sua spiritualità si basa sulla regola benedettina e su dogmi domenicani e francescani. Santa Matilde ha conversato col Signore per buona parte della sua esistenza ed è stata spesso tentata da varie distrazioni, difendendosi grazie alla Vergine Maria e a Cristo. Il suo unico vero scopo era quello di abbandonarsi alla preghiera. Il suo culto fu talmente rilevante che fu citato nel Trecento anche da Boccaccio e Dante Alighieri. Santa Matilde di Hackerborn non è mai stata canonizzata, anche se è venerata da numerosi monasteri benedettini. La maggior parte dei martirologi ha datato la sua festa al 19 novembre, anche se altri hanno scelto il 16 febbraio. Nelle varie raffigurazioni a lei dedicate, Santa Matilde porta tra le sue mani un libro, corrispondente alla sua opera principale. 

I SANTI DEL 19 NOVEMBRE - Il 19 novembre è anche il giorno dedicato al pontefice Sant'Anastasio II, al diacono e martire San Fausto di Alessandria, al vescovo San Filosofo di Vercelli, al martire San Massimo, alle Sante Quaranta Donne Martiri di Eraclea e ai Santi martiri Severino, Essuperio e Feliciano.



© Riproduzione Riservata.