BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA IN AFRICA/ L'abbraccio di Francesco al popolo di Namugongo: o i santi o il potere

Papa Francesco in Uganda (foto dal web) Papa Francesco in Uganda (foto dal web)

Il Papa ha ricordato a questi giovani che nonostante tutto il male vissuto o presente, c'è sempre la possibilità di aprire l'orizzonte. Non con la magia, ma attraverso la forza della preghiera, e il coraggio che scorre nelle vene, mischiato al sangue dei martiri. Trasformare l'odio in amore, porre la fiducia nell'onnipotenza di Dio, confidare nella tenerezza della Chiesa, Madre, è quello che ha chiesto il Papa. Invitando ad usare quelle armi che ha mostrato al mondo, in un altro paese africano, con altri ragazzi. Il rosario e la via crucis tascabile. Si può essere felici e lieti, positivi e cristianamente ottimisti, anche se hai 20 anni, non hai potuto studiare e non hai un lavoro, il tuo paese è da anni governato dallo stesso presidente e le cose sembrano non cambiare mai. Si può tutto. Con Cristo e l'amicizia di Francesco.

© Riproduzione Riservata.