BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ANTONIO IOVINE/ Chi è il boss dei Casalesi, oggi collaboratore di giustizia

E’ l’attore Guido Caprino a interpretare Antonio Iovine nella discussa miniserie “Sotto Copertura” in onda ieri e oggi su Rai Uno. Viene raccontato l’arresto del boss dei clan dei casalesi

Antonio Iovine al momento dell'arresto (InfoPhoto) Antonio Iovine al momento dell'arresto (InfoPhoto)

ANTONIO IOVINE, CHI È IL BOSS DEI CASALESI OGGI COLLABORATORE DI GIUSTIZIA - E' l’attore Guido Caprino a interpretare Antonio Iovine nella discussa miniserie “Sotto Copertura” in onda ieri e oggi su Rai Uno. Viene raccontato l’arresto del boss dei clan dei casalesi, avvenuto nel 2010 dopo 14 anni di latitanza e oggi collaboratore di giustizia. Iovine iniziò la sua carriera criminale fin da giovanissimo (si guadagnò infatti il soprannome o’ ninno, il bambino) fino ad arrivare a costruire l’impero raccontato anche nelle pagine di “Gomorra”, il celebre libro di Roberto Saviano. Nel 1996 è diventato latitante, inserendosi nella lista dei trenta latitanti più pericolosi del Paese. Sfugge all'arresto nel 2007 per un soffio, quando, dopo essere stato fermato a Roma per un controllo di ordinanza, viene rilasciato subito. Gli agenti si accorgeranno della sua identità soltanto una volta tornati in caserma. Come detto, la latitanza termina del 2010 quando viene arrestato dalla Squadra Mobile di Napoli a Castel di Principe, in casa di un complice. Subito dopo l'arresto fu incarcerato a Nuoro, in regime di 41 bis. Nel maggio dello scorso anno arriva il suo pentimento, con il quale decide di parlare di tutta la complessa rete camorristica agente sul territorio, facendo i nomi dei principali fiancheggiatori del clan e raccontando dei traffici di droga e della corruzione politica di cui si era reso partecipe. Il 19 giugno del 2008 arriva la condanna definita all'ergastolo in merito al maxi processo "Spartacus", per lui e per altri componenti del clan dei Casalesi.

© Riproduzione Riservata.