BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BIMBO MORTO/ Cure omeopatiche, imputazione coatta per i genitori

Il pm aveva chiesto l’archiviazione, ma il gip ha stabilito l’imputazione coatta di omicidio colposo per i genitori di un bimbo morto nel 2011 forse a causa di alcune cure omeopatiche

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Il pm aveva chiesto l’archiviazione, ma il gip ha invece stabilito l’imputazione coatta di omicidio colposo per i genitori di un bimbo di 4 anni morto nel 2011 forse a causa di alcune cure omeopatiche. La notizia è stata pubblicata oggi dal Nuovo Quotidiano di Lecce e riportata dall’Ansa. Secondo i medici dell'ospedale di Tricase, in provincia di Lecce, in quella giornata di ottobre di quattro anni fa il bambino arrivò già senza vita nel nosocomio: era smagrito a causa di una fastidiosa influenza che il padre, medico omeopatico, aveva tentato di curare. Presentava inoltre delle ecchimosi alle gambe. I due genitori dissero invece al magistrato che il figlio era arrivato vivo in ospedale e che successivamente i medici avevano tentato di rianimarlo per circa un'ora: all’epoca infatti vennero iscritti nel registro degli indagati anche tre medici per i quali fu poi disposta l’archiviazione. Dopo aver esaminato due consulenze dei medici legali, il pubblico ministero ha depositato la stessa istanza anche per i genitori, respinta però dal gip che ha invece disposto l'imputazione coatta di omicidio colposo. Sarà dunque il processo a chiarire la vicenda.

© Riproduzione Riservata.