BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VATILEAKS 2/ Mons. Becciu: il papa non ha paura dei "corvi" (e dei Nuzzi)

Papa Francesco (Infophoto) Papa Francesco (Infophoto)

Non vedo gli intrighi di corte, sono passati quei tempi. Si discute, le riforme vengono messe al vaglio e alcuni esprimono delle opinioni ma non è resistenza questa, è desiderio di fare bene le cose. Si vuole arrivare ad una definizione chiara delle riforme che vuole il Papa e incanalarle anche in termini normativi. Se ci si lascia all'improvvisazione è chiaro che crolla tutto. Tutto questo non significa intrighi o cordate. Il Papa non è bloccato ma sostenuto da tutti noi. Mi colpisce vedere persone anziane conformarsi al volere del Papa, c'è disponibilità e accoglienza totale a quello che dice il Santo Padre.

 

Cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi giorni?

I libri raccolgono i documenti oggetto dello studio fatto dalla commissione che ha presentato le sue proposte di riforme al Papa e le riforme vanno avanti secondo i tempi della Santa Sede. Qui di solito le riforme sono di lunga durata. Ad esempio la riforma voluta da Paolo VI per la Curia dura ancora dopo 50 anni. In tempo breve sarà completata.

 

Come vive il Papa questa situazione? E cosa possiamo dire ai fedeli?

I fedeli tengano viva la fiducia nel Papa, sappiano che ha sofferto ma nello stesso tempo è deciso, sereno e va avanti. Riesce a vivere nel senso giusto le eventuali sofferenze e delusioni e non si lascia scoraggiare da quello che capita intorno. E' sereno, e questo ci basta. Non sarà l'ultima volta che qualcuno decide di attaccare la Chiesa.

© Riproduzione Riservata.