BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SAN GOFFREDO/ Santo del giorno, l’8 novembre si celebra San Goffredo

Pubblicazione:domenica 8 novembre 2015

(InfoPhoto) (InfoPhoto)

SAN GOFFREDO. SANTO DEL GIORNO, L’8 NOVEMBRE SI CELEBRA SAN GOFFREDO - L'8 novembre il calendario liturgico celebra, tra gli altri, la figura di San Goffredo di Amiens, noto come San Goffredo Vescovo. Rampollo di una nobile famiglia francese, San Goffredo nasce nel 1066 a Moulincourt e, terzogenito, viene destinato immediatamente alla carriera ecclesiastica. E' per questa ragione che a soli cinque anni il santo entra nel monastero di Mont Saint Quentin, al cui abate viene affidata la sua educazione, e dove, ancora molto giovane, San Goffredo viene ordinato monaco benedettino. Dopo essere diventato sacerdote, a San Goffredo viene affidata la guida del monastero di Nogent in qualità di abate, dove la figura del futuro santo si comincia a distinguere non soltanto per la grande preparazione culturale e spirituale, ma anche per una grande integrità, ai tempi molto rara: siamo subito l'anno Mille, infatti, quando il clero diventava spesso strumento nelle mani dei nobili, trovandosi assoggettato al potere e al denaro. San Goffredo si dedica anima e corpo alla restaurazione morale del monastero che gli viene affidato, riuscendo nell'impresa tanto che l'arcivescovo di Reims decide di affidargli l'importantissima abbazia di Saint Rémi. San Goffredo però rifiuta: mai lascerà una sposa in povertà per preferirne una ricca.

Nonostante le sue resistenze, nel corso di pochi anni le grandi capacità lo portano ad essere nominato vescovo di Amiens, acclamato allo stesso modo sia dal popolo che dalle famiglie nobili locali. Nonostante le sue nobili origini e l'importantissimo ruolo ottenuto nel mondo ecclesiastico, San Goffredo continua a mantenere lo stesso atteggiamento umile e la stessa dedizione ai meno fortunati. Basti pensare che il santo di Amiens si presenta alla cerimonia per diventare vescovo in abiti da pellegrino. Anche dopo la nomina San Goffredo dedica un giorno a settimana alla cura dei malati e a sfamare i poveri, e inizia una vera e propria campagna per invitare i nobili a rinunciare allo sfarzo. Allo stesso si batte contro le infrazioni del clero al voto di castità, e proprio per questa ragione rischia di morire: una donna della zona, che vede minacciata la sua relazione con un sacerdote, cerca di avvelenarlo ma, per una serie di coincidenze fortuite, ad assumere il veleno è il povero cane di San Goffredo. Infine, il vescovo si batte al fianco del popolo che chiede l'indipendenza amministrativa della città. E' per queste varie ragioni che, quando naufraga la battaglia per la fondazione del comune di Amiens, San Goffredo, ormai inviso a nobili e alti livelli del clero, decide di entrare nel solitario ordine dei certosini, ma appena messosi in viaggio, si ammala e nel giro di pochi giorni muore. E' l'anno 1115. 

SAN GOFFREDO. SANTO DEL GIORNO: PATRONO DI SALUZZO - Patrono del paese di Saluzzo, in provincia di Cuneo, San Goffredo Vescovo viene celebrato l'8 novembre con una giornata di preghiere e festeggiamenti, e con una processione che vede la partecipazione di tutto il paese. 

I SANTI DELL' 8 NOVEMBRE - Ma San Goffredo non è l'unico vescovo celebrato in questo giorno: l'8 novembre, infatti, è anche il giorno in cui vengono celebrati San Savero, vescovo di Cagliari martirizzato nel VI secolo, e San Villeado: quest'ultimo, nato verso la fine dell'VIII secolo, dedicò gran parte della sua vita alle missioni di conversioni presso diversi popoli della Germania e della Germania, come i Frisoni e i Sassoni. Assolvere a questo compito non fu sempre sicuro, tanto che Villeado rischiò di morire per la reazione di alcuni pagani all'atteggiamento poco conciliante di alcuni missionari suoi compagni. Eppure, sopravvissuto, il santo continuò nel suo lavoro, fino a che, premio della sua grande dedizione, fu consacrato vescovo a Roma e decise di stabilire la sua sede a Brema, dove tuttora viene ricordato e dove alla sua morte, avvenuta proprio l'8 novembre, i suoi resti furono dispersi.



© Riproduzione Riservata.