BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Vittorio Sgarbi operato / Video, le ultime condizioni di salute: in diretta dalla D'Urso su Canale 5 (ultime notizie, oggi 18 dicembre 2015)

Il politico e critico d'arte Vittorio Sgarbi si è sentito male ieri notte mentre era in viaggio verso Roma. E' stato operato al cuore e sta bene come racconta in un video su facebook

Immagine di archivio Immagine di archivio

Mitico, non c'è niente da dire: Vittorio Sgarbi che sembra più attivo ora dopo essere stato operato al cuore e salvata da una morte che stava per arrivare con l'occlusione della coronaria, paradossalmente più di prima. Incredibile Vittorio, con una moltiplicazione di interventi, saluti e messaggi al mondo dello spettacolo e della politica che hanno rischiato di vedere il loro "beniamino" fare una brutta fine. Ma come dice lui, "capre, sono ancora qui!" anche ora in diretta da Barbara D'Urso su Canale 5 nel suo Pomeriggio Cinque, di Sgarbi non ce ne si libera, ironicamente ovviamente. Una gran paura,"mezzora in più e sarei morto" continua a dire il buon Vittorio, facendo anche un paragone con Pino Daniele, suo grande amico: «se avesse avuto anche lui l'accortezza mia di fermarmi appena sentito il male, probabilmente sarebbe anche lui qui ora con noi a ridere e cantare», ha appena annunciato in diretta su Canale 5. Più smagliante che mai, un super Sgarbi che ci terrà compagnia ancora per molto tempo.

Un Vittorio Sgarbi che dopo esser stato operato al cuore, riparte più forte di prima: tra video (che trovate qui sotto), interviste e rassicurazioni ai tanti affezionati del critico d'arte più famoso d'Italia. ci ha tenuto Sgarbi fin dalle prime ore dopo l'attacco al cuore, di sottolineare la sua particolare fortuna nell'essere capitato in un centro tra i più avanzati d'Italia, come quello di Modena dove la vita dell'ex politico è stata letteralmente salvata a poche ore dalla morte. Un'ischemia ha fatto tremare Sgarbi e lui per tutta risposta ci ha tenuto a sottolineare come in quel ospedale di Modena è stato possibile rilanciare la sua persona che non poteva andarsene così presto, «Non sarebbe stato da Sgarbi andarsene all'altro mondo al casello di Modena, Capre sono ancora qui!», scherza al solito modo in una intervista al Resto del Carlino. Poi si fa serio, «alla luce di come è andata l'angioplastica al cuore e il mio stato di forma attuale, direi che i medici guidati dal direttore di Cardiologia Boriani sono stati davvero bravi. Qui al policlinico c'è una conoscenza avanzata dei problemi cardiaci e sono stato molto fortunato ad arrivare in un luogo così».

La sua qualità più importante è certamente la vitalità: un Vittorio Sgarbi che dopo esser stato operato per un malore al cuore giusto ieri intende subito tornare in pista. È infermabile il buon critico d'arte ed ex politico: dopo l'ischemia e il rischio di morte per poche ore evitato, visto che si è fermato volontariamente all'ospedale di Modena perché ci stava passando in auto vicino per andare a Firenze, Sgarbi vuole rimettersi al lavoro e recuperare le energie il prima possibile. In un'intervista al Resto del Carlino, racconta di come la sua agenda sia sempre fittissima e che fermarsi non è mai la sua parola d'ordine, neanche dopo il primo incidente che aveva avuto qualche anno fa in macchina e dove anche lì aveva rischiato la vita. «Alcuni anni fa ho avuto un incidente quasi mortale con l'ut e anche in quella occasione ho avuto la determinazione di rimettermi subito in sesto: ora è divezzo ma sono dell'idea che il benessere e l'euforia fisica sono il modo migliore per interpretare la cura». Sgarbi dice di voler uscire al più presto dall'ospedale ma anche di voler avere pazienza perché il suo cuore ha fatto "le bizze": era atteso a Ravenna, Urbino e Ferrara in questi giorni, probabilmente salterà almeno un giro. Non cambierà mai, il vitale Vittorio è sempre lì, anche dopo un attacco al cuore.

Se l'è vista davvero male Vittorio Sgarbi che dopo il malore di due notti fa è stato ricoverato e operato d'urgenza a Modena dopo che si era presentato con un forte dolore al cuore. Era ischemia e la coronaria si stava chiudendo, con la morte che sarebbe arrivata da lì a poche ore, come hanno riferito i medici: un Vittorio Sgarbi però in forma incredibilmente smagliante già ieri dopo l'operazione che con il video che potete vedere qui sotto dimostra di voler riprendere più forte di prima, con le accortezze del caso ovviamente per un cuore di un 63enne, seppure vivace, che deve conservare la sua salute. In un'intervista stamane ai colleghi del Resto del Carlino, il critico d'arte e politico ha voluto raccontare i primi colloqui e chiamate degli amici politici. «Ho sentito da poco Berlusconi e prima ancora Bossi: poi ieri ho parlato con il ministro Martina, ma anche Beppe Grillo e molti altri. Tutti mi hanno chiesto come stato e gli ho risposto che sono già in una forma smagliante». È andata bene certo, con Sgarbi ce ha rischiato davvero per quella dannata ischemia: medici, ospedale ottimo e senso del pericolo del critico d'arte hanno permesso di evitare la tragedia. Potremo goderci le follie e i giudizi mai banali del buon Sgarbi ancora per un bel po'.

Brutta avventura per Vittorio Sgarbi (operato al cuore la notte scorsa per una ischemia) che sembra essersi risolta bene. Il condizionale è d'obbligo, in quanto il noto critico d'arte è tutt'ora ricoverato in ospedale ed è proprio da lì che, tramite la sua pagina Facebook, rassicura tutti i suoi FANS e spiega l'accaduto in un video girato direttamente dal letto in cui è ancora costretto. Vittorio spiega subito la differenza tra l'incidente occorsogli tempo fa e il malore che l'ha colto durante questa notte. Ci tiene a ribadire infatti, dopo aver parlato con i clinici che glie l'hanno confermato, come fosse letteralmente a circa mezz'ora dalla morte e quanto la sua decisione di uscire a Modena e recarsi proprio in un policlinico specializzato in cure del cuore, sia stato fondamentale per la sua sopravvivenza. In questo video è possibile vedere tutta la sua interessante disquisizione sullo scampato pericolo e come il suo spirito sia ancora quello di un tempo.

Sospiro di sollievo per il noto critico d’arte e personaggio televisivo, Vittorio Sgarbi, che nel corso della notte è stato ricoverato presso il Policlinico di Modena per via di un malore poi rivelatosi frutto di una ischemia. Sgarbi è stato operato d’urgenza con esito molto positivo tanto che è stato lo stesso Sgarbi a rassicurare i propri fans con un video su facebook. Inoltre, a confermare il buon esito dell’operazione c’è l’ultimo bollettino medico pubblicato dai medici che hanno in cura Sgarbi nel quale si legge: “Il paziente è attualmente in buone condizioni e dovrà rimanere a riposo alcuni giorni presso la Cardiologia per la convalescenza”. Da sottolineare, inoltre, l’affetto dei tanti fans ed utenti che hanno lasciato un messaggio di pronta guarigione sul profilo facebook dello stesso Sgarbi.

Parla e sta meglio Vittorio Sgarbi dopo il forte malore nella notte che lo ha colpito al cuore: ora vengono fuori le cause, e si è trattato di una forte ischemia, immediatamente operata a Modena nell'ospedale dove si era recato ieri notte il critico d'arte e politico. Lo hanno contattato i colleghi di Libero a cui Vittorio ha rassicurato che ora sta meglio dopo l'intervento: «dopo aver fatto una conferenza a Brescia e visitato alcune chiese, mi sono messo in macchina verso Firenze ma sentivo un malore strano e che si diffondeva. Mi trovato nei pressi di Modena, con uno dei migliori policlinici cardiaci d'Italia, pensa che fortuna», riesce anche a scherzare il buon Sgarbi che racconta come i medici immediatamente gli hanno detto "occlusione di metà coronaria, il verdetto è operazione immediata". Probabilmente, dice lo stesso Vittorio, se avesse proseguito in macchina fino a Firenze sarebbe morto, «sono stato a mezz'ora dalla morte e non lo sapevo, mi hanno detto i medici. Più che miracolato sono stato fortunato e intuitivo», ora una settimana di prognosi con altri esami, ma il peggio è passato.

Si è sentito male questa notte mentre si trovava in viaggio tra Brescia e Roma. Vittorio Sgarbi era in macchina con il suo autista (tempo fa ebbero un brutto incidente stradale) quando ha avvertito un malessere ed è stato immediatamente ricoverato al Policlinico di Modena dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico e adesso si trova in terapia intensiva. Non si conoscono al momento le cause del malessere e neppure a quale tipo di intervento sia stato sottoposto, ma secondo un post pubblicato sulla sua pagina facebook sarebbe stato in grado di avvertire i propri familiari. Nel post si legge anche che le sue condizioni di salute sono comunque buone. Il comunicato ufficiale si conclude con l'avviso che nelle prossime ore il suo stato di salute verrà aggiornato e comunicato pubblicamente. Sgarbi, critico d'arte, storico dell'arte, opinionista, scrittore, personaggio televisivo e politico italiano, ha 63 anni.

© Riproduzione Riservata.