BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

AUTOSTRADE / Riapre l’A1, bomba fatta brillare e treni riattivati su linea Roma-Firenze: riprendono tutte le circolazioni (oggi, 2 dicembre 2015)

Treni sospesi, sulla linea Firenze-Roma per la rimozione di un ordigno bellico che verrà fatto brillare: tutte le info, le modifiche di percorso e le stazioni coinvolte in tempo reale

InfophotoInfophoto

Dopo una mattina piuttosto convulsa tra autostrade e traffico ferroviario per via della bomba inesplosa nella zona di Giove (Terni) nelle ultime ore è invece tornato tutto alla normalità: sono state riaperte le tratte chiuse sull'A1 tra i caselli di Orte e Orvieto in entrambi i sensi di marcia, mentre la circolazione ferroviaria - bloccata anch'essa su alcune linee regionali e sulla Roma-Firenze ad alta velocità - è ripresa dalle 14 in avanti. È stato dunque disinnescato l'ordigno bellico della seconda guerra mondiale che era stato ritrovato pochi giorni fa nella provincia di Terni e che pesava circa 500 kg e per questo motivo il traffico ferroviario era stato bloccato e quello autostradale pure, con conseguenti disagi in centro Italia per circa 4 ore. Il paesino di Giove infatti si trovava a pochissimi chilometri di distanza dall'autostrada del Sole e per questo motivo era sta o necessario chiudere tutto per sicurezza.

La prima fase di disinnesco della bomba inesplosa sull'autostrada A1 è conclusa con l'ordigno che ora è in fase di brillamento in una cava vicino a Giove, il luogo in provincia di Terni che ospitava l'incauto ospite dalla seconda guerra mondiale. Traffico sull'Autostrada del Sole e circolazione treni ancora sotto disagi con il blocco che si è creato da questa mattina che ha di fatto diviso l'Italia in due tronconi. Ora il brillamento dovrebbe avvenire entro le 14 e quel punto lentamente andranno riaperti tutti i passaggi bloccati in queste ultime ore: ecco però le alternative fornite dal sito di Autostrade per l'Italia per la percorrenza verso Sud e Nord. Per il traffico in direzione Napoli, prevista ancora uscita obbligatorio ad Orvieto, si consigliano poi le bretelle di Bettolle-Siena verso Perugia, sulla E45 in direzioni Terni e poi Orte da dove si può rientrare in A1. In direzione opposta invece, andando verso Milano, l'uscita consigliata è Orte e basta seguire indicazioni per Terni facendo il percorso inverso a quello appena indicato e rientrando ad Orvieto. Per quanto riguarda i treni invece la situazione sulla Roma-Firenze ad alta velocità sembra che debba rientrare l'emergenza tra pochi minuti, il consiglio è quello di collegarsi con i vari siti e social di Ferrovie dello Stato per gli ultimi aggiornamenti più specifici.

Continuano i disagi sulle autostrade italiane e sul trasporto in generale con treni cancellati e sorvoli vietati per il disinnesco di una bomba inesplosa lungo l'A1 in centro Italia. Un ordigno bellico della seconda guerra mondiale che pesa circa 500 chili e che fu lanciata da bombardamenti americani ma che è rimasta inesplosa fino ad oggi, nella zona di Giove (Terni) dove infatti gli artificieri dell'esercito e le varie forze speciali stanno cercando di trasportarlo in zona più tranquilla per farla brillare. Dopo la completa evacuazione della popolazione residente nel raggio di circa due chilometri dal punto di rinvenimento dell'ordigno, sono entrati in azione tutti gli artificieri. Continua il blocco sull'Autostrada del Sole tra i caselli di Orvieto e Orte in entrambe le direzioni con lunghe code che si stanno addensando per le uscite forzate nei paesi limitrofi. Treni cancellati invece come scritto qui sotto riguardano la linea ad alta velocità Roma-Firenze e alcuni treni regionali, come la linea Roma-Chiusi. Quando finirà l'intero disagio? L'orario dipende certamente dalle pratiche e dalle operazioni delicate di queste ore anche se la messa in sicurezza dell'area garantisce totale tranquillità per eventuali danni, ma comunque fino alle 13.30/14 dovrebbe rimanere la situazione di stallo.

Un'Italia divisa in due per il disinnesco della bomba a Giove: treni cancellati, autostrada A1 chiusa e divieto di sorvolo sull'area di Terni. Una zona dell'Italia segnata da diversi disagi in questa mattinata fino alle 13.30 almeno, per via della rimozione dell'ordigno bellico della seconda guerra mondiale ritrovato per l'appunto a Giove in provincia di Terni. Dalle 11.30 arriva il blocco dei treni ad alta velocità sulla linea Roma-Firenze e dei regionali Roma-Chiusi, mentre anche il traffico auto subisce diversi problemi con la chiusura dell'A1, l'autostrada del Sole Milano-Napoli tra i caselli di Orvieto e Orte in entrambi i sensi di marcia, dalle 10.45 fino alle 13 circa. Inoltre è stato proclamato anche il divieto di sorvolo aereo in tutta questa fascia centrale dell'Italia ferma per far brillare quest'ordigno storico. Impegnati già da tutta la mattina per la riuscita dell'operazione, gli specialisti del 6° reggimento Genio pionieri di Roma che assieme agli artificieri dell'Esercito provvederanno alla disattivazione della bomba in due fasi: rimozione delle spolette e trasporto in sicurezza per il brillamento del residuato bellico nella cava di Amelia, località San Pellegrino.

Giornata convulsa quella che caratterizzerà il trasporto ferroviario in centro Italia con i treni cancellati sulla linea Firenze-Roma di Rfi per consentire il disinnesco e la rimozione di un ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale, rinvenuto nel territorio del comune di Giove. Quali le aree che verranno dunque sospese dalle ore 11.30 a lll 13.30? Sulla linea Direttissima, tra Orte e Orvieto, sulla linea Convenzionale invece tra Attigliano e Orte. Sono ovviamente previste varie modifiche del programma di circolazione dei treni ad alta velocità (Frecciarossa e Italo), media lunga percorrenza e ovviamente di tutti i regionali coinvolti: far brillare le bombe residuate ormai con il miglioramento tecnologico consente di ridurre la tempistica delle operazioni in maniera notevole rispetto al passato. Il comunicato diffuso da Rete Ferroviaria Italiana annuncia che l'orario di termine attività potrà comunque essere anticipato o posticipato in base ovviamente all'effettivo completamento delle operazioni. Per questo motivo e per avere tutte le informazioni dettagliate su quali treni subiscono ritardi o semplicemente vengono modificati di percorso per permettere lo scoppio controllato dell'ordigno, ci sembra utile consigliarvi di consultare le info dettagliate in ogni stazioni, il sito di Ferrovie dello stato aggiornato - fsenews.it e ovviamente le notizia sui canali ufficiali Twitter e Facebook che seguono in tempo reale tutta la sospensione del servizio treni.

© Riproduzione Riservata.