BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA FRANCESCO/ Omelia a Santa Marta: i cristiani "seduti" non conosceranno mai il volto di Dio

"Chi non si mette in cammino, mai conoscerà l’immagine di Dio, mai troverà il volto di Dio". Per questo motivo "i cristiani seduti, i cristiani quieti non conosceranno il volto di Dio"

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

"Chi non si mette in cammino, mai conoscerà l’immagine di Dio, mai troverà il volto di Dio". Per questo motivo "i cristiani seduti, i cristiani quieti non conosceranno il volto di Dio”. Lo ha detto Papa Francesco nella consueta Messa mattutina a Casa Santa Marta: l’immagine di Dio, ha spiegato il Santo Padre, non la trovo “sul computer” o “nelle enciclopedie”, ma “soltanto mettendosi in cammino”. Certo, “mettersi in cammino è lasciare che Dio o la vita ci metta alla prova, mettersi in cammino è rischiare”, ha precisato il Pontefice, ricordando che anche nel Vangelo Gesù incontra persone che hanno paura di mettersi in cammino e che si accontentano di una "caricatura di Dio". Ma quella "è una falsa carta d’identità. Questi non-inquieti hanno fatto tacere l’inquietudine del cuore, dipingono Dio con comandamenti e si dimenticano di Dio". E così si allontanano da Dio, non camminano verso Dio, "e quando hanno un’insicurezza inventano o fanno un altro comandamento". Poi Papa Francesco ha concluso: "Che il Signore ci dia a tutti la grazia del coraggio di metterci sempre in cammino, per cercare il volto del Signore, quel volto che un giorno vedremo ma che qui, sulla Terra, dobbiamo cercare".

© Riproduzione Riservata.