BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPILLO/ Antonello Montante, il nuovo "mostro" da sbattere in prima pagina

Pubblicazione:mercoledì 11 febbraio 2015

Antonello Montante (Infophoto) Antonello Montante (Infophoto)

Uno ci mette la faccia e ci rischia la pelle. Uno fatica il doppio per lavorare pulitamente su un mercato che gronda malaffare. Uno accetta - anzi, subisce - la scorta perché è sotto minaccia. Finché arriva il pentito di turno, che per ordine di chi ha le redini o anche semplicemente per odio o vanagloria o gaglioffaggine si ricorda che trent'anni fa, a una festa, sei capitato seduto vicino al cognato di un Mammasantissima. E ti mettono sotto inchiesta, e finisci in prima pagina, quasi da "mostro"…

Quel che è capitato ad Antonello Montante, presidente degli imprenditori siciliani e delegato della Confindustria per la legalità, è…"quest'acqua qua", direbbe Bersani. Anzi, fango. Macchina del fango: "Ora però tre pentiti lo accusano. E dal suo passato spuntano fuori amicizie compromettenti", titola un giornale serio come Repubblica. Lo fa perché le carte della Procura l'autorizzano. E l'effetto infamia è già qui. Quando poi, com'è capitato spessissimo, diciamo nel 90% dei casi, la riabilitazione verrà sancita dalle indagini di una cosa si può star sicuri: non avrà lo stesso risalto che ha avuto l'accusa.

Il bello è che le indagini vengono definite dai giornali "blindatissime": alla faccia! E come avrebbero dovuto essere, se fossero state divulgate con leggerezza? Un programma Rai di prima serata? Inutile entrare nel merito. Le chiacchiere - come suol dirsi - stanno a zero. La storia professionale e personale di Montante parla da sola. Poi è chiaro, se nasci dentro la classe dirigente siciliana "non puoi non avere" o aver avuto occasionali contatti con i tanti, troppi "contaminati", i tanti, troppi soggetti ibridi, con un piede nella legalità e l'altro nella malavita, o magari entrambi al di là del limite, ma sotto inappuntabili doppiopetti. Ti ci fotografano insieme una volta e sei sulla graticola.

Antonello Montante ha spalle larghe e faccia pulita. Ma insomma, che spazzino via in fretta il fango incautamente e inutilmente lasciato filtrare.



© Riproduzione Riservata.