BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

GINO PAOLI/ Accusa di evasione fiscale, soldi in Svizzera. La Finanza a casa del cantautore

Anche Gino Paoli coinvolti nella inchiesta su Banca Carige: avrebbe portato soldi in Svizzera facendo così evasione fiscale. Ecco di cosa si tratta in questa notizia

Gino PaoliGino Paoli

Attualmente è presidente della Siae, l'organismo che gestisce il rispetto dei pagamenti dei diritti d'autore degli artisti italiani, ma è noto come uno dei massimi interpreti e autori di canzoni italiano. Gino Paoli si è visto arrivare in queste ore la Guardia di finanza nelle sue abitazioni in Liguria, con l'accusa di evasione fiscale: avrebbe portato soldi in Svizzera. Si tratta di una indagine che fa parte di quella più grande relativa alla Banca Carige di cui Gino Paoli era cliente. In particolare aveva avuto rapporti con il commercialista Andrea Vallebuona arrestato insieme all'ex presidente della banca Giovanni Berneschi. Il commercialista, sostiene l'accusa, avrebbe aiutato il cantante a portare denaro in Svizzera in questo modo sottraendolo al fisco italiano.

© Riproduzione Riservata.