BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Il 5 febbraio si celebra Sant'Agata

Pubblicazione:giovedì 5 febbraio 2015

foto:Infophoto foto:Infophoto

La notte dopo l'ennesimo martirio, la tortura dei carboni ardenti, morì nella sua cella il 5 febbraio 251 d.C. Sant'Agata fu venerata sin dal primo anniversario della sua morte, difatti si narra che nel 252 d.C. ci fu un'eruzione dell'Etna che distrusse numerosi villaggi, allora i catanesi presero il velo di Sant'Agata e lo portarono in processione e l'eruzione si bloccò. Questo è uno dei tanti miracoli attribuiti alla Santa. I primi festeggiamenti legati alla giovane ebbero luogo in maniera spontanea nel 1126 quando le spoglie di Agata, rubate nel 1040, furono ritrovate e restituite da due soldati, Gilberto e Goselino. Ai nostri giorni Sant'Agata viene celebrata dal 3 al 5 febbraio. In tutte le strade del centro storico di Catania si accendono delle luci artistiche per donare l'atmosfera della festa. Il 3 febbraio si aprono i festeggiamenti con una processione a cui sono presenti, oltre ai turisti e ai credenti, le più alte cariche religiose e istituzionali della città. La processione si conclude la sera in piazza Duomo con l'atteso spettacolo pirotecnico. La mattina del 4 febbraio si celebra la messa dell'Aurora, dove si prelevano le reliquie consacrate del busto di Sant'Agata e si portano in processione presso un percorso esterno che si conclude con il rientro alla Basilica, in tarda notte. Nella mattina del 5 febbraio si assiste alla celebrazione della messa presso la Basilica, con il busto reliquario ancora esposto nella chiesa. Al termine della cerimonia ha inizio una seconda processione con un percorso all'interno della città che termina la mattina del 6 febbraio.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.