BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MALASANITA'/ Bambina morta, gli anestesisti: non sapevamo quale orecchio operare

Pubblicazione:venerdì 6 febbraio 2015

Immagine di archivio Immagine di archivio

Nove persone indagate per le quali è stata chiesta l'archiviazione in quanto non sarebbero stati rilevati elementi di responsabilità professionale. Ma il caso di Giovanna Fatello, la bambina di 10 anni morta in sala operatoria alla clinica romana Villa Mafalda nel marzo del 2014, è ancora aperto. L'avvocato della famiglia della bimba infatti ha presentato ricorso contro la richiesta di archiviazione, sostiene che al momento non si può escludere la responsabilità dell'intera equipe medica presente in sala. Da quanto si evince infatti dagli interrogatori uno degli anestesisti, Pierfrancesco Dauri, avrebbe ammesso che nessuno di loro sapeva cosa fare: non sapevamo neanche quale orecchio operare, ha detto. Venne mandato dal professor Giuseppe Magliulo a chiedere informazioni ai genitori che però non vennero trovati. Uno dei chirurghi si sentì anche male abbandonando la sala operatoria.



© Riproduzione Riservata.