BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANAGRAFE/ Da Jihad a Giada: genitori marocchini cambiano il nome alla figlia

Pubblicazione:giovedì 12 marzo 2015

Immagine di archivio Immagine di archivio

Jihad, un termine tristemente entrato di uso comune da quando gli estremisti islamici di tutto il mondo lo usano per indicare la loro guerra santa fatta di stragi, attentati e morti. In realtà, come ha spiegato un uomo marocchino che vive in Italia con la sua famiglia dalla fine degli anni ottanta, "jihad" significa "fare il massimo sforzo per ottenere del bene". Non centra con l'uso che ne fanno coloro che hanno rubato la nostra religione, ha detto ancora. Tutto questo perché, dieci anni fa, quando nacque la figlioletta la registrò all'anagrafe di Macerata dove vive proprio con il nome Jihad, che dice essere assai diffuso tra i musulmani. Ma adesso chiamarsi così non è proprio la cosa più intelligente e così la famiglia ha deciso di cambiare il nome alla figlioletta. Per assonanza hanno scelto Giada.



© Riproduzione Riservata.