BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ARANCE CON HIV/ Frutti infettati con il virus dalla Libia, ma è una bufala

Pubblicazione:giovedì 19 marzo 2015

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Una nuova inquietante bufala sta circolando online in queste ore. Secondo una notizia apparsa di recente su Facebook, la dogana algerina avrebbe bloccato un carico di arance infettate con il virus dell’Hiv. Il post pubblicato sul social network è datato 19 febbraio e riporta anche un’immagine in cui una di queste presunte arance infette viene sezionata per mostrare al suo interno una venatura rossa che dovrebbe rappresentare il sangue di un individuo sieropositivo iniettato nei frutti. Dopo un’iniziale preoccupazione, è stato poi appurato che si tratta di una notizia falsa: anche il Centro di prevenzione e il controllo delle malattie degli Stati Uniti (CDC) è intervenuto per chiarire che non esistono rischi del genere: "Anche se piccole quantità di sangue o seme infetto da Aids fossero ingerite, l’esposizione all’aria, il calore della cottura e i succhi gastrici distruggerebbero il virus". Inoltre il virus non sopravvive a lungo fuori dal corpo, "quindi le possibilità di trasmissione attraverso l’ambiente sono molto remote".



© Riproduzione Riservata.