BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Il 26 marzo si festeggiano i Santi Baronto e Desiderio

Pubblicazione:giovedì 26 marzo 2015

foto:Infophoto foto:Infophoto

SANTO DEL GIORNO, IL 26 MARZO SI FESTEGGIANO I SANTI BARONTO E DESIDERIO - Il 26 marzo si celebrano i santi Baronto e Desiderio. Baronto era un sacerdote che decise di seguire l'insegnamento di San Pietro, e dunque decise di vivere la sua vita caratterizzandola solo ed esclusivamente dalla penitenze e dalla sofferenza sulla Terra, dato che in Paradiso avrebbe trovato il sollievo, la gioia e l'amore. Baronto, di origini francesi, dopo aver vissuto la maggior parte della sua vita in questo modo, decise di ritirarsi e vivere in maniera solitaria, come un monaco. La sua dimora fu il monte Albano, dove secondo la leggenda, Baronto costruì la sua abbazia, e dove visse per tanti anni in solitudine, vivendo una vita di povertà e dedicata interamente alla preghiera ed al lavoro. Baronto dunque visse per anni in solitudine, finché un giorno, cinque discepoli decisero di fargli visita, e di vivere assieme a lui seguendo il suo esempio. I cinque avevano deciso di seguire il suo esempio, e tra di essi spiccava Desiderio, colui che si distinse maggiormente per impegno e devozione nei confronti di Baronto. Le penitenze che venivano effettuate quotidianamente erano sempre più pesanti, e Desiderio cercava sempre di seguire il suo credo, ovvero di imparare da Baronto come la vita di un discepolo sia complicata. Passarono gli anni, e Desiderio rimase molto fedele a Baronto, il quale lo apprezzava per il suo modo di fare: Desiderio infatti si comportava proprio come il giovane Baronto, ovvero pregava quotidianamente, lavorava senza sosta e ringraziava il Signore per quello che gli aveva concesso. Desiderio inoltre ardeva di un grande fervore religioso, che appunto gli permise di distinguersi maggiormente, visto che gli altri quattro non riuscivano a reggere i ritmi, talvolta pesanti, della vita di un monaco solitario come era appunto Baronto. Il solo Desiderio dunque rimase assieme fedele a Baronto, che lo fece crescere come suo discepolo, e gli trasmise tutti i suoi insegnamenti, nonché lo invogliò a seguire per il resto della sua vita gli esempi della vita fatta di stenti ed ovviamente all'insegna della preghiera e della penitenza. Baronto invecchiò e morì attorno al VII secolo dopo Cristo: il suo corpo è sepolto nella cella dell'abbazia che costruì durante il periodo di solitudine. Di Desiderio invece, dopo la morte di Baronto si sa ben poco, in quanto la sua vita continuò seguendo l'esempio e gli insegnamenti che lo stesso Baronto decise di dargli, nel periodo in cui i due vissero nell'abbazia. Baronto divenne santo attorno all'anno Mille, che venne santificato da un vescovo di Verona per l'esempio che Baronto stesso diede ai futuri discepoli e fedeli di San Pietro.?

 

 

 

 

 



© Riproduzione Riservata.