BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALLARME MALTEMPO/ Pioggia e temporali, allerta meteo in Calabria e Basilicata: scuole chiuse a Reggio (oggi, 27 marzo 2015)

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

ALLARME MALTEMPO: PIOGGIA E TEMPORALI, ALLERTA METEO IN CALABRIA E BASILICATA. SCUOLE CHIUSE A REGGIO (OGGI, 27 MARZO 2015) - Nuova allerta meteo in Calabria, dove anche oggi sono previste precipitazioni diffuse e temporali. Nelle scorse ore la Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse: sulla base dei fenomeni previsti e in atto, è stata valutata per oggi criticità "rossa" (il più alto dei livelli previsti) per rischio idrogeologico localizzato sulla Calabria meridionale e su gran parte della Basilicata, mentre la criticità è "arancione" sulla Puglia centro-meridionale, gran parte della Sicilia, le restanti aree della Calabria e della Basilicata, gran parte delle Marche, dell’Umbria e sulla Pianura di Modena e Reggio in Emilia-Romagna. Il tempo dovrebbe rimanere instabile per tutto questo venerdì e migliorare nel corso del fine settimana. Vista l'allerta meteo, il sindaco di Reggio Calabria ha stabilito per oggi la chiusura di tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado: nell'ordinanza, il primo cittadino Giuseppe Falcomatà spiega di aver preso atto dell'allerta diramata della Protezione Civile in cui è evidenziato che "nelle aree a rischio di frana e/o a rischio di inondazione e in particolare in quelle classificate dal PAI aree a rischio di inondazione, aree di attenzione, zone di attenzione, punti di attenzione, aree a rischio elevato o molto elevato di frane, sono attese precipitazioni che potrebbero determinare fenomeni di dissesto diffusi e di intensità da media ad elevata. Fenomeni di questo tipo possono costituire pericolo per l’ incolumità delle persone che si trovano nelle aree a rischio". Il Comune ha dunque ritenuto di "dover adottare i necessari provvedimenti per la salvaguardia della salute degli alunni, insegnanti ed operatori scolastici".



© Riproduzione Riservata.