BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

AMANDA KNOX E RAFFAELE ASSOLTI/ Una condanna l'hanno già scontata

Amanda Knox e Raffaele Sollecito nel novembre 2007 (Infophoto)Amanda Knox e Raffaele Sollecito nel novembre 2007 (Infophoto)

Questa storia ci dice ancora una volta che la giustizia che accampiamo non è giusta affatto. Perché una ragazza, Meredith, è stata uccisa, e non si sa da chi. Non penso che i suoi genitori si sentano feriti dalla mancata condanna degli imputati. La vendetta non seppellisce il dolore, non chiude nulla, nella memoria nel cuore e nella ricerca di un perché. Ma c'è una vittima. E c'è un carnefice o più che gira liberamente. Perché ci è stato detto che l'unico che ha pagato e sta pagando, Rudy Guede, non è l'unico colpevole di questa storia, e ci rimane il dubbio che abbiano preso lui perché era più facile, perché non aveva i mezzi per sostenere una difesa convinta, di livello. 

Non indigniamoci al pensiero che in America, civilissimo paese, che a pagare di più sono i poveri e i neri, i poveri neri. Caliamo il sipario, signori delle corti autorizzate e improvvisate. Lasciamo riposare Meredith in pace, che la sua pace non dipende dalle nostre condanne. Sarà la coscienza, che vive e parla nel cuore dell'uomo, a far scontare la pena ai colpevoli, a tormentarne i giorni. Su Meredith il sipario, al di là di questo tempo breve, non calerà mai.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
30/03/2015 - delitto senza castigo (antonio petrina)

Che dire di più di quanto ieri sul corsera ( 29/03) ha scritto Ainis che siamo di fronte ad un delitto senza castigo ( già perchè l'ivoriano è stato condannato in concorso di chi non si sa !) e che urgerebbe una seria riforma della giustizia , invece del giro dell'oca cui soggiace ogni processo italico ?