BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SCIOPERI OGGI / Mezzi, aerei, navi e merci: le agitazioni di mercoledì 4 marzo 2015

Dal trasporto aereo a quello merci, fino alle navi: ecco tutti gli scioperi che oggi, mercoledì 4 marzo 2015, sono stati indetti sul territorio italiano a livello locale o nazionale.

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Tra gli scioperi oggi in Italia, mercoledì 4 marzo 2015, è in programma quello dei lavoratori della Eav S.r.l (Ente Autonomo Volturno), società operante nel trasporto pubblico locale, iscritti alla Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti e Ugl che incroceranno le braccia dalle 15:12 alle ore 23:12. Sebbene questa protesta avrà rilevanza aziendale, potrebbe influire anche sulla mobilità pubblica poiché interesserà il settore movimento. In Lombardia, sempre nella giornata di oggi, gli addetti della Sbb Cargo Italia, società attiva nel settore del trasporto merci, facenti riferimento alle sigle sindacali della Filt-Cgil, Fit-Cisl e della Orsa-ferrovie si asterranno dal lavoro straordinario e dall'obbligo delle due ore alla fine del turno. Nell'ambito del trasporto marittimo in Sardegna gli operatori della Saremar iscritti alla Federmar-Cisal e alla Ugl-Trasporti sciopereranno dalla mezzanotte del tre marzo alle 24 del quattro marzo 2015. Questa protesta avrà eco regionale. Sempre nel settore del trasporto marittimo si segnala che lo sciopero indetto dal personale di logistica dell'approdo marittimo di Messina della Terminal Tremestieri S.r.l., con specifico riferimento alle sigle sindacali Fast-Confsal, Ugl e Rsa, il cui inizio era previsto alle ore 12 del 03 marzo fino alle 12 del giorno successivo, è stato revocato. Gli impiegati delle aziende che operano in appalto per la Regione Campania nell'ambito dell'igiene ambientale che si riferiscono alla Cgil e alla Cisl nella giornata di domani sciopereranno per otto ore, con esclusione della società Acquedotto Campano Scarl. Anche in Sicilia gli adetti della società Dusty Catania, attiva nel settore dell'igiene ambientale, iscritti alla Fp-Cgil il quattro marzo hanno indetto uno sciopero che interesserà il cantiere di Pozzallo in provincia di Ragusa. Restando in Sicilia si segnala che lo sciopero indetto dai lavoratori della Comunità Terapeutica Assistita "Cappuccini" Vizzini, in provincia di Catania, operante nella sanità privata, è stato revocato. Notizie confortanti per quanto riguarda il trasporto aereo nazionale, settore in cui erano previsti due scioperi: il primo, indetto dalle sigle sindacali Cub, Cub-Trasporti, Flaica Uniti-Cub, è stato differito al venti marzo prossimo a causa di una rarefazione oggettiva e coinvolgerà il lavoratori del comparto aereo, aeroportuale e l'intero indotto degli aeroporti. Il secondo, promosso da Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, Ugl-Trasporti e dall'Associazione Fairo, è stato rimandato al 13 aprile prossimo, anche in questo caso a causa di una rarefazione oggettiva, ed interesserà i lavoratori di compagnie aeree straniere associate a Fairo.

© Riproduzione Riservata.