BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

RELIGIONI/ Lo studio: le fedi destinate a crescere di più nei prossimi anni

L'Islam nei prossimi anni è destinato ad avere uno sviluppo mondiale di grandissimo respiro ma anche il cristianesimo è destinato a crescere, ecco lo studio

Immagine di archivioImmagine di archivio

E' uno studio che da una parte conferma quanto si pensava dall'altro dà risultati insospettati. E' quello eseguito dal Pew Research Center americano, che si occupa di analisi e statistiche inerenti le popolazioni globali. Innanzitutto lo studio rivela infondate le teorie di tutti coloro che considerano le religioni destinate a scomparire, un po' come i dinosauri, nonostante in tempi recenti fatti tragici le accusino di essere causa di tutti i mali e nonostante il pensiero scientifico-materialistico particolarmente in auge. Nei prossimi quarant'anni, da oggi al 2050 circa invece le religioni su scala mondiale sono destinate a crescere. La più numerosa, come già si pensava, sarà quella islamica nel 2010 costituita da 1 miliardo e 600 milioni di fedeli e che nel 2050 toccherà i 2 miliardi e 760 milioni di persone. E' la religione che cresce di più e nel 2050 costituirà un terzo della popolazione globale. Ma anche i cristiani sono destinati a crescere, nonostante quanto si pensi normalmente però meno dell'Islam. I fedeli cristiani passeranno dagli attuali due miliardi e 170 milioni a due miliardi e 920 milioni, il 31% della popolazione globale. Nel 2050 dunque sei persone su dieci saranno o cristiane o musulmane. Per la prima volta nella storia inoltre le due fedi saranno quasi dello stesso numero. 

 

© Riproduzione Riservata.