BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IMMIGRAZIONE/ Naufragio nel Canale di Sicilia, si temono 700 morti. Salvini: Renzi ha i morti sulla coscienza. Pd: sciacallo

Una tragedia si è consumata nella notte tra sabato e domenica nelle acque del Mediterraneo, dove un peschereccio proveniente dall’Egitto con a bordo 700 migranti si è capovolto

foto:Infophoto foto:Infophoto

IMMIGRAZIONE, NAUFRAGIO NEL CANALE DI SICILIA: SI TEMONO 700 MORTI. IL COMMENTO DI SALVINI - Sono appena 49 i sopravvissuti recuperati fino a questo momento nel Canale di Sicilia, dove questa notte si è capovolto un peschereccio con 700 migranti a bordo. Le vittime potrebbero essere quindi centinaia. "Altri morti sulle coscienze sporche di Renzi, Alfano e dei falsi buonisti", ha scritto il segretario della Lega Nord Matteo Salvini su Facebook chiedendo il "blocco navale internazionale subito, davanti alle coste libiche. Guardia Costiera e Marina Militare a soccorrere, e a difendere i confini. Nei prossimi giorni sarò in Sicilia: fermare partenze, morti e invasione". Parole che hanno però sollevato numerose polemiche: "Mentre i nostri uomini raccolgono i cadaveri e salvano vite nel Mediterraneo, gli sciacalli speculano in diretta tv. Nauseante", ha replicato su Twitter il deputato Pd Lorenzo Guerini. Duro anche il commento di Renato Schifani, presidente del gruppo Senato di area popolare: "È inaccettabile che Salvini trasformi l’ennesima tragedia nel canale di Sicilia in nuova occasione di demagogia e speculazione elettoralistica. Ci dica lui cosa dovremmo fare? Il blocco navale nelle acque libiche, come propone? Dichiarando così guerra alla Libia con le nostre navi ed i nostri militari? Siamo seri".

IMMIGRAZIONE, NAUFRAGIO NEL CANALE DI SICILIA: SI TEMONO 700 MORTI - Una tragedia si è consumata nella notte tra sabato e domenica nelle acque del Mediterraneo, dove un peschereccio proveniente dall’Egitto con a bordo 700 migranti si è capovolto nel Canale di Sicilia, a circa 60 miglia a nord della Libia. Sono solo 28 i superstiti, recuperati da un mercantile dirottato nella zona e molti i cadaveri già recuperati. È questa forse «una delle più grandi tragedie avvenute nel mar Mediterraneo», ha detto Carlotta Sami, portavoce dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati a RaiNews24. È accaduto intorno alla mezzanotte. Decine i mezzi che sono stati inviati per i soccorsi. Proprio sabato, secondo le prime ricostruzioni, era stata lanciata una richiesta d’aiuto al centro nazionale soccorso della Guardia costiera. Dalla sala operativa del Comando generale delle Capitanerie di porto è arrivato il comando che ha dirottato un mercantile portoghese, che quando è arrivato vicino al peschereccio, lo ha visto capovolgersi. Da qui frenetiche operazioni di soccorso, che hanno permesso di recuperare solo 28 migranti. È probabile che le persone a bordo si siano messe tutte su un lato dell’imbarcazione caricata sino all’inverosimile, facendola capovolgere, come ha spiegato Sami. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.