BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

IRENE FOCARDI/ News, il pm nel 2014: per Di Martino i domiciliari non bastano

L'assassino di Irene Focardi era già stato condannato per maltrattamenti nel 2014, secondo il pm Galeotti, Di Martino doveva restare in carcere per impedire la reiterazione del reato

Irene Focardi (Infophoto2)Irene Focardi (Infophoto2)

La morte di Irene Focardi, la 43enne ex modella fiorentina scomparsa lo scorso 3 febbraio e ritrovata morta ieri, si poteva evitare? Il compagno della donna, Davide Di Martino, era già stato arrestato per maltrattamenti il 7 marzo 2014 e nella richiesta di convalida dell'arresto il pm Galeotti aveva evidenziato la pericolosità dell'uomo che "se lasciato in libertà potrebbe commettere fatti analoghi". Inoltre, secondo il pm "la custodia in carcere è misura adeguata a soddisfare le esigenze cautelari, alla luce della delineata personalità dell’indagato e della sua condotta". Nonostante ciò, a Di Martino, condannato a 3 anni e 9 mesi, vengono concessi gli arresti domiciliari a partire dallo scorso agosto e l'uomo riprende a picchiare selvaggiamente la sua compagna, che nonostante tutto non riesce a staccarsi da lui, fino a procurarle ferite guaribili in 30 giorni. Il cadavere della donna mostra evidenti segni di maltrattamenti, con numerose lesioni e fratture in varie parti del corpo. 

© Riproduzione Riservata.