BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIVORZIO BREVE/ Arriva il sì definitivo: solo sei mesi per mettere fine al matrimonio

Il divorzio breve è a un passo dal diventare legge. La Camera dovrebbe dare a momenti il il via libera definitivo alla norma che permetterà di ridurre i tempi per mettere fine alle nozze

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

DIVORZIO BREVE, ARRIVA IL SI' DEFINITIVO: LA CAMERA APPROVA - Con 398 sì, 28 no e sei astenuti, l’Aula della Camera ha dato il via libera definitivo all’introduzione del divorzio breve, andando a modificare la legge n. 898 del 1970. "Il divorzio breve è legge. Un altro impegno mantenuto. Avanti, è la #voltabuona", ha commentato Matteo Renzi su Twitter pochi minuti fa. Basteranno quindi appena sei mesi per mettere fine al matrimonio in caso di separazione consensuale, mentre si sale a dodici per quella giudiziale. Il cosiddetto divorzio breve verrà applicato anche ai procedimenti in corso.

DIVORZIO BREVE, VERSO IL SI' DEFINITIVO: LE NOVITA' - Il divorzio breve è a un passo dal diventare legge. La Camera dei deputati dovrebbe dare a momenti il il via libera definitivo alla norma che permetterà di ridurre drasticamente i tempi per mettere fine alle nozze: non saranno più necessari tre anni, ma solamente sei mesi quando la separazione è consensuale e al massimo un anno nel caso in cui si decida di ricorrere al giudice. Novità anche sulla comunione dei beni che, in caso di separazione, sarà considerata sciolta nel momento in cui il giudice autorizzerà i due coniugi a separarsi. "L’anticipazione dello scioglimento della comunione dei beni – ha detto il sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Ferri - comporta una più rapida definizione dei rapporti patrimoniali tra coniugi, eliminando fin da subito una delle maggiori fonti di conflitto nella fase della crisi coniugale". Opposto il commento del deputato di Area popolare Alessandro Pagano, secondo cui si tratta di una legge che rischia di rendere la società "sempre meno responsabile" e di causare "disastri inenarrabili".

© Riproduzione Riservata.