BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

GIGLIOLA MANCINELLI/ Chi è l'anestesista morta nel terremoto in Nepal

Tra le quattro vittime italiane del terremoto in Nepal avvenuto sabato scorso c'è anche Gigliola Mancinelli, cinquant'anni, medico rianimatore in servizio al Cardiologico Lancisi di Ancona 

foto:Infophotofoto:Infophoto

Tra le quattro vittime italiane del terremoto in Nepal avvenuto sabato scorso c'è anche Gigliola Mancinelli, cinquant'anni, medico rianimatore in servizio al Cardiologico Lancisi di Ancona. Marchigiana, membro del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, stava lavorando con altri tre colleghi italiani a una trentina di chilometri da Kathmandu, quando è stata travolta dalla valanga. Era istruttrice della Scuola medici del Cnsas. La donna, con due figli e sposata da diversi anni, spesso si dedicava a queste opere di volontariato: fu infatti una delle persone che soccorse in Germania lo speleologo che rimase intrappolato a mille metri di profondità in una caverna. La dottoressa viene descritta dai suoi colleghi come sempre pronta a dare una mano al prossimo e in grado di svolgere diversi ruoli che le venivano affidati. Gigliola era impegnata anche col Soccorso alpino ed altre attività a scopo umanitario: pregò tantissimo il suo responsabile per potersi recare in Nepal ad aiutare le persone bisognose, rimanendo purtroppo coinvolta in una tragedia che le è costata la vita.

© Riproduzione Riservata.