BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PASQUETTA 2015/Meteo e previsioni al Nord, Centro e Sud Italia: piogge sulla penisola. Visitare Matera sulle tracce di Ben Hur (lunedì 6 aprile 2015)

Cosa fare nel lunedì di Pasquetta che quest'anno cade il 6 aprile? Il meteo non sembra essere dei migliori, ma le previsioni mostrano anche un po' di sole. Dove andare?

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

In questo lunedì di Pasquetta 2015 la maggior parte degli italiani ha scelto la gita fuoriporta per passare qualche ora di relax in compagnia di parenti e amici. Una delle location per questo viaggetto può essere Matera, la Capitale europea della cultura per il 2019. Qui i turisti possono ammirare i luoghi dove sono stati girati kolossal come The Passion, Il Vangelo Secondo Matteo o più recentemente il nuovo Ben Hur, ultimo capitolo dei filone epico-religioso. Un motivo in più per passare nella Città dei Sassi questa festività e far registrare il tutto esaurito nel capoluogo lucano. Il presidente del Consorzio albergatori materani ha confermato il trend sull'aumento dei turisti a Matera, cominciato il 17 ottobre scorso con l'investitura a Capitale europea per il 2019: "La forte presenza di visitatori a Pasqua e nel Lunedì dell'Angelo è una grande opportunità che ci stimola a lavorare su qualità e diversificazione dell'offerta. È importante organizzare manifestazioni ed eventi che aumentino le capacità attrattive per le diverse fasce di utenza".

Come riporta il sito ufficiale dell’Areonautica Militare, a Pasquetta il Nord d’Italia sarà interessato da qualche addensamento nuvoloso, specialmente in montagna - e dunque nelle aree piemontesi e della Valle d’Aosta - anche se le altre regioni godranno prevalentemente di bel tempo, in modo da dare spazio a degli agili festeggiamenti per il giorno di vacanza. Man mano invece che si scende nella Penisola il tempo peggiorerà: Marche e Abruzzo saranno interessati da un’instabilità che porterà diversi rovesci specialmente sulle zone meridionali (perfino nevosi sopra i 700 metri); mentre si verificheranno nuvolosità anche in Toscana e nel Lazio. Per quanto riguarda il Sud d’Italia e le isole, su Calabria, Puglia e Sicilia la mattinata sarà caratterizzata da nubi e precipitazioni, mentre invece il pomeriggio lascerà spazio a maggiori schiarite.

Traffico da bollino rosso sulle autostrade e pioggia su gran parte del Paese. E’ purtroppo questo lo scenario che ha atteso i tanti italiani che nei giorni scorsi si sono messi in viaggio per il lungo fine settimana di Pasqua. La Protezione Civile ha emesso nelle scorse ore un avviso per precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, che riguardano in particolare il centro Italia dal Lazio alle Marche. Dopo la giornata di Pasqua, però, il maltempo dovrebbe allentare la sua morsa nel lunedì dell’Angelo in cui si festeggia la Pasquetta solitamente con gite fuori porta e grigliate. I cieli dovrebbero tornare sereni o poco nuvolosi su Triveneto e Romagna, tra le zone maggiormente interessate dal maltempo nei giorni precedenti, come anche sul Lazio e al Sud: anche le temperature sono in ripresa, con massime tra i 13 e i 16 gradi.

Visto il rischio meteo, in tanti hanno evitato per quest’anno la campagna e hanno preferito le città d’arte che sono state letteralmente prese d’assalto: da Roma a Venezia, fino a Venezia, Pisa, Torino e Verona, migliaia di turisti si sono spostati in queste ore per visitare mostre, musei e centri storici che si dimostrano mete ideali in giorni in cui il cielo minaccia pioggia. Se il sole dovesse invece tornare a splendere, allora la soluzione ideale è una gita fuori porta alla scoperta della natura: è possibile cimentarsi nelle attività più disparate, dalle semplici passeggiate a piedi, in bicicletta o a cavallo fino alle visite nei borghi antichi. In tanti scelgono di rilassarsi e concedersi una giornata di benessere in una località termale dove sottoporsi a svariati trattamenti, mentre altri più “golosi” propendono per gustosi tour enogastronomici, magari alla ricerca di produzioni artigianali. Infine ricordiamo che tanti i musei che hanno risposto all’appello del ministero per i Beni culturali per mantenere aperte le strutture statali anche nei giorni di festa: nel giorno di Pasqua, inoltre, l’ingresso è anche gratuito.

© Riproduzione Riservata.