BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

RC Auto / Via il bollo dal parabrezza, sarà la targa a dire se non si paga

Dal prossimo mese di ottobre basterà leggere la targa dei veicoli per sapere se l'automobilista ha pagato o no l'assicurazione, ecco cosa cambia e come cambia

Immagine di archivioImmagine di archivio

RC AUTO Dal prossimo mese di ottobre non servirà più esporre il bollo dell'assicurazione sul parabrezza, il tagliandino che ogni vigile controllava per vedere se si era pagato o no e in caso contrario scattava la multa. Grazie ai lettori digitali (autovelox, telecamere, tutor e quant'altro) infatti basterà leggere la targa per sapere se l'automobilista ha pagato o meno. Insomma impossibile scamparla, visto che oggi in Italia risultano circolanti ben tre milioni e mezzo di veicoli senza assicurazione. Sarà un passo in più anche verso la digitalizzazione, via carte, cartine, bolli e scartoffie varie. Le sanzioni previste saranno da un minimo di 841 a un massimo di ben 3360 euro fino al sequestro della macchina se non si è in regola. Ma c'è un particolare come si legge oggi in apposito articolo pubblicato da La Stampa: gli autovelox non sono sufficienti a far pagare la multa per bollo scaduto se in contemporanea non scatta anche la multa per eccesso di velocità. Il codice stradale andrà dunque aggiornato.

© Riproduzione Riservata.