BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA/ Cosa racconteranno di noi a Dio gli angeli dei bambini di Yarmouk e Mosul?

Pubblicazione:giovedì 9 aprile 2015

Papa Francesco (Infophoto) Papa Francesco (Infophoto)

Francesco ha ricordato il passo evangelico, quel “lasciate che i bambini vengano a me” che ha consolato più di una madre e intenerito nei secoli i credenti. Ma per ricordare che deve diventare storia quotidiana, possibilità reale e concretissima per tutti i più piccoli. Anche quelli cresciuti in nidi sicuri, tra agi e indifferenza, vittime, ha detto Bergoglio, di una cultura dei diritti esasperati, di unioni immature e separazioni irresponsabili, ragazzini costretti ad assorbire una violenza diversa da quella cieca dell’Isis, difficile da smaltire.

Con i bambini non si scherza, ha gridato Papa Francesco. Anche perché, ha aggiunto, il Signore giudica la nostra vita ascoltando quello che gli riferiscono gli angeli dei bambini, quelli che “vedono sempre il volto del Padre che è nei cieli”. La domanda di Bergoglio deve diventare la nostra: “che cosa racconteranno a Dio, di noi, gli angeli dei bambini di Yarmouk, Qaraqoush, Mosul?”.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.