BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

STRAGE A NAPOLI/ Spara dal balcone di casa, uccide quattro persone e ne ferisce cinque

Un uomo ha ucciso moglie, fratello e cognata e poi si è messo a sparare dal balcone di casa: quattro i morti e cinque i feriti. Tragedia della follia vicino a Napoli

Immagine di archivio Immagine di archivio

Tragedia della follia oggi vicino a Napoli. Un uomo di 48 anni, tale Giulio Murolo, ha compiuto una autentica strage, tra le vittime la moglie e il fratello. In tutto quattro persone uccise e cinque ferite, tra questi due poliziotti e un carabiniere. Nel primo pomeriggio l'uomo di professione infermiere si era barricato nella sua abitazione di via Napoli a Capodimonte e ha ucciso la moglie, il fratello e il cognato. Non contento, è uscito sul balcone e con un fucile a pompa ha cominciato a sparare alle persone che passavano di sotto. Nelle sue intenzioni farsi saltare in aria: aveva messo bombole a gas intorno a lui. Un capitano dei vigili fuori servizio è accorso sulla scena ed è rimasto ferito. Il motivo della sanguinaria sparatoria? Sembra una lite con il fratello vicino di casa per un filo steso per il bucato ma dicono gli inquirenti fra i due i rapporti erano pessimi da tempo per una storia di soldi. Una volta viste le forze dell'ordine in massa davanti a casa si è arreso chiedendo che non gli sparassero. Mentre lo portavano via avrebbe commentato: ho fatto una c…

© Riproduzione Riservata.