BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RAGAZZI DOWN/ Discriminati dai bigliettai: Trenitalia chiede scusa

Pubblicazione:

Immagine di archivio  Immagine di archivio

Imbarazzante episodio, diciamo pure vergognoso, quello che ha visto protagonisti alcuni ragazzi down in ben due occasioni. Un gruppetto di giovani si era recato nei giorni scorsi alla stazione di Conegliano per fare il regolare biglietto quando il bigliettaio in servizio ha detto loro di togliersi dalla fila e posizionarsi in fondo perché avrebbero fatto perdere tempo ai clienti "normali". Il fatto di essere down secondo il bigliettaio li rendeva incapaci di svolgere le operazioni in modo regolare. La cosa incredibile è che lo stesso episodio si è ripetuto anche alla stazione di Mestre e sempre con lo stesso gruppetto. Anche qui il bigliettaio li ha accusati di far perdere tempo. L'associazione Persone Down saputo dei due episodi ha fatto reclamo e sui social network è esplosa la giusta indignazione, tanto che adesso Trenitalia ha chiesto ufficialmente scusa. In un primo momento infatti Trenitalia aveva incredibilmente detto che la carta blu dei ragazzi era scaduta, cosa che aveva provocato il rallentamento, ma invece si è appurato non era vero. I due bigliettai adesso riceveranno dei provvedimenti disciplinari e l'azienda ha invitato i ragazzi "a visitare a spese di Trenitalia una stazione e la sala macchine".



© Riproduzione Riservata.