BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCIOPERI OGGI / Le agitazioni di mercoledì 20 maggio 2015: info e orari

Oggi, mercoledì 20 maggio 2015, sono stati proclamati diversi scioperi sul territorio italiano che riguardano diversi ambiti lavorativi. Alcune manifestazioni sono state confermate

(InfoPhoto) (InfoPhoto)

Nella giornata di mercoledì 20 maggio 2015 sono stati proclamati una serie di scioperi che riguarderanno diverse zone d’Italia e diversi ambiti lavorativi. E’ prevista una protesta riguardante la provincia di Bologna e i dipendenti che prestano i propri servizi a nome di Categorie Pubbliche e Private. Ovviamente stiamo parlando del settore Generale Provinciale per una protesta che è stata voluta e promossa lo scorso 8 maggio dalla Cgil per uno stop che riguarderà l’intera giornata lavorativa. La stessa agitazione è stata voluta dalla segreteria della Cgil per la provincia di Genova e quella di Ravenna. Lo sciopero previsto per i lavoratori dell’Ati Serveco e del Pellicano Verde, due realtà produttive operanti nel settore dell’igiene ambientale, è stato revocato definitivamente lo scorso 18 maggio 2015 dopo che la proclamazione era avvenuta nel giorno 7 maggio 2015. La manifestazione aveva visto scendere in campo per dare forza alla vertenza e dare cassa di risonanza ai problemi dei lavoratori dell’azienda, i sindacati della Fp – Cgil e della Uiltrasporti. Lo sciopero avrebbe dovuto prevedere uno stop per l’intera giornata e con specifica Unione dei Comuni Alto Bradano con rilevanza relativa alla provincia di Potenza in Basilicata.

Rimanendo nello stesso settore dell’igiene ambientale, è stato revocato lo sciopero che avrebbe dovuto riguardare i lavoratori della Messinambiente SpA, presente nella provincia di Messina. Lo sciopero prevedeva le medesime modalità e vedeva in campo i sindacati del Fp - Cgil, del Fit – Cisl e della Uiltrasporti. È stato sempre revocato lo sciopero relativo alla stessa azienda Messinambiente SpA con riferimento però alla sede presente sul cantiere presente a Taormina in Sicilia. Infine, per quanto concerne il settore del trasporto locale è stato revocato anche lo sciopero che avrebbe dovuto riguardare i dipendenti ATC con riferimento alla cittadina di Vitulazio in provincia di Caserta. Lo sciopero era stato proclamato dalla Filt - Cgil, dalla Fit - Cisl, dalla Uiltrasporti e dalla Ugl-Trasporti. Lo sciopero prevedeva uno stop che sarebbe dovuto partire alle ore 21,00 del 20 maggio e terminare alle ore 21,00 del 21 maggio.

© Riproduzione Riservata.