BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCIOPERI OGGI / Le agitazioni di venerdì 22 maggio 2015: info e orari

Tanti gli scioperi previsti, a livello locale o nazionale, in questo venerdì 22 maggio 2015. Ecco tutte le agitazioni in programma, gli orari, le motivazioni e gli ultimi aggiornamenti.

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Tanti gli scioperi previsti, a livello locale o nazionale, in questo venerdì 22 maggio 2015. È stata confermata la protesta che interesserà i lavoratori dell’azienda Fulgens Srl di Ventimiglia (Imperia) operante nel settore degli appalti del settore ferroviario. Dovrebbe esserci uno stop dei lavori per le prime quattro ore di lavoro per ogni turno di lavoro previsto nell’arco della giornata, su indicazione dei sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt-Uil, Salpas-Orsa, Ugl e Rsa. Rimanendo nello stesso settore sono in agitazione anche i dipendenti della Gesafin SpA per una protesta di 24 ore che inizierà alle 20,30 del 22 maggio. Lo sciopero è stato proclamato il 23 aprile scorso su iniziativa della Filt - Cgil, della Fit – Cisl e della Fast-Ferrovie. Passiamo al settore dell’elettricità per il quale saranno in sciopero per tutto l’arco della giornata i lavoratori della Gruppo Acea Spa, dietro iniziativa di diversi sindacati e nello specifico della Filctem - Cgil, della Flaei – Cisl e della Ultec – Uil. La zona di riferimento dell’iniziativa è la regione Lazio. È stata invece rimandata la protesta che riguarda l’azienda della Tirreno Power operante nella regione Campania e per la quale era previsto uno stop dei servizi offerti che sarebbe dovuto andare avanti per tutta la giornata. È invece confermata la protesta sindacale dei lavoratori della AES Torino Spa, azienda operante nel campo della gestione di una importante risorsa come quella del gas, su iniziativa della Filctem - Cgil e della Uiltec – Uil. La protesta prevede quattro ore di stop per il 22 maggio e niente straordinari fino al 17 giugno. La Ugl ha confermato lo sciopero per i lavoratori dell’azienda provinciale con riferimento al Settore Industria di Caserta e Provincia. Lo sciopero prevede tutta la giornata di stop ai servizi. L’ultimo sciopero confermato per questa giornata è quello riguardante il settore delle pulizie e multiservizi, indetto dalla Cgil e che riguarda i lavoratori del Consorzio Ominis e dell’Iside Gestioni. La vertenza riguarda nello specifico l’appalto pulizie dei locali Comunali e degli uffici Giudiziari di Oristano in Sardegna e vede una protesta per tutta la giornata.

© Riproduzione Riservata.